facebook twitter rss

“Agli insulti sui social rispondo con un abbraccio”,
Di Virgilio respinge le accuse della Vitturini

PORTO SAN GIORGIO - Il segretario cittadino del Partito Democratico: "Che sia proprio lei, politicamente ondivaga, a chiedere le mie dimissioni non può che suscitare in me un’ilarità irrefrenabile”
Print Friendly, PDF & Email

di Sandro Renzi

Botta e risposta tra i consiglieri Vitturini e Di Virgilio dopo il post pubblicato dal segretario dem sui Facebook all’indomani dell’assassinio di una 21enne ad Udine. L’ex assessore ai servizi sociali ha chiesto le dimissioni dell’esponente Pd accusandolo di aver strumentalizzato politicamente il sanguinoso fatto di cronaca. Il post finito sotto accusa recitava così: “le risorse di casa nostra”.

“Mi rendo conto che la Vitturini, politica di lungo corso ma a corrente alternata, non si sia resa conto che sono anni che condivido sui social articoli inerenti omicidi di donne da parte di mariti, fidanzati, ex fidanzati o conviventi, stigmatizzando sempre tali atrocità e tentando, nel mio piccolo, di tenere alta l’attenzione su questa terribile piaga sociale” spiega Andrea Di Virgilio. “Se non avessi condiviso quella notizia lo avrebbe fatto forse la Vitturini che ha invece sollevato tali problematiche a sfondo prettamente elettorale? Ed oggi la consigliera, invece di stigmatizzare il terribile fatto culminato con la morte di una ragazza di 21 anni, sollevare il problema e chiedere una maggiore attenzione sia da un punto di vista politico che sociale cosa fa: punta l’indice contro il mio post e salta con una semplicità disarmante da un omicidio alle quote rosa tacciando il sottoscritto di non so bene quale lesa maestà”.

Poi il consigliere Pd precisa: “Condividendo la notizia su Fb ho posto l’accento su due fatti: l’ennesima uccisione di una donna e il termine ‘risorsa’, che viene sempre affibbiato con un’accezione dispregiativa a qualsiasi extracomunitario, sia esso regolare o no, sia esso un delinquente o no”.

Di Virgilio respinge quindi al mittente le accuse. “Consigliera Vitturini se si è sentita offesa da questo mio post che ha turbato la sua e la sensibilità di alcuni soggetti che hanno manifestato il proprio turbamento con pesanti attacchi alla mia persona, non ho alcun problema a scusarmi e agli insulti sui social rispondo con un abbraccio. Ma che sia proprio lei, politicamente ondivaga, a chiedere le mie dimissioni non può che suscitare in me un’ilarità irrefrenabile”.

ARTICOLI CORRENATI

Vitturini: “Quel commento è scandaloso, Di Virgilio si dimetta”


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti