fbpx
facebook twitter rss

Il Porto Sant’Elpidio si schiera contro
la decisione della Figc Marche

ECCELLENZA - La società di Annarita Pilotti intende tutelare la funzionalità della propria tradizione e non accetta la decisione del Comitato Regionale che prevede come unica giornata di campionato la domenica. Il vice presidente Marini: "Lotteremo per mantenere come giorno di gara il sabato"
Print Friendly, PDF & Email

Il vice presidente del Porto Sant’Elpidio, Gianpaolo Marini

PORTO SANT’ELPIDIO – “Il Consiglio Direttivo del Comitato Regionale Marche, nella riunione del 27-07-2017, ha deciso che le gare del Campionato Eccellenza, stagione sportiva 2017/18, dovranno essere disputate la domenica. Detto Campionato, articolato in girone unico regionale, comporta trasferte che non consentono, ai giovani calciatori partecipanti, il regolare rispetto degli impegni scolastici”.

Questo è quanto recita il Comunicato Regionale numero 7 disposto dal Comitato Figc Marche riguardante il prossimo campionato di Eccellenza. Alla base della decisione presa ci sono i cosiddetti Under. Infatti, essendo previsto l’obbligo di schierare in campo i giovani, le lunghe trasferte che le squadre devono affrontare, in un girone unico regionale, non consentirebbero agli stessi ragazzi il regolare rispetto degli impegni scolastici.

Gianpaolo Marini

“Il Porto Sant’Elpidio non ha mai giocato di domenica e non inizierà di certo quest’anno sono state le parole del vice presidente rivierasco Gianpaolo Marini -. Da molti anni, dalla Promozione sino all’Eccellenza, il sabato è stato il nostro matchday e la tradizione resterà tale. La partita al sabato è un problema per gli under? La storia degli under che non possono adempiere agli impegni scolastici è soltanto una farsa. Noi abbiamo moltissimi giovani, dal settore giovanile sino alla prima squadra, che studiano, si allenano e lavorano anche. Giocare di domenica significherebbe togliere un giorno di lavoro a questi ragazzi o un giorno da dedicare alla famiglia. Ora? Andremo in fondo a questa vicenda perché il calcio dilettantistico ha di bello proprio che le società scelgono in base alla comodità il giorno in cui giocare e non può essere il Comitato Regionale ad imporre un giorno per tutti. Speriamo che la Lega riacquisti lucidità e ritorni sulla decisione andando incontro alle società alle quali non è possibile giocare la domenica come il Porto Sant’Elpidio”.

Dunque la formazione biancoazzurra è contraria alla decisione della Figc Marche e proverà in tutti i modi a lasciare le cose invariate.

Leonardo Nevischi

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X