fbpx
facebook twitter rss

Banchetto medievale in piazza

SERVIGLIANO - Serata sui generis che nasce con uno slogan: storie di cuochi, dame e cavalieri. Ricco il menu, le cuoche dei rioni si sono ispirate ai codici del XV secolo.
Print Friendly, PDF & Email

Magnifico Messere Marco Rotoni, sindaco di Servigliano

Questa sera, domenica 13 agosto, il Torneo Cavalleresco propone il Convito medievale, cena spettacolo in piazza Roma.

Inizio alle ore 21. Serata sui generis che nasce con uno slogan: storie di cuochi, dame e cavalieri. Ricco il menu, le cuoche dei rioni si sono ispirate ai codici del XV secolo: frittata alle erbe; humus di ceci; crotone con formaggio, miele e ceci; torta salata; arista con mele e noci; maltagliati all’anatra; maialino arrosto; torta zenzerina; vino e ippocrasso.

 

Tre gli eventi clou: la cena con spettacoli medioevali; lo show cooking con la partecipazione di cuochi di fama nazionale come Luca Cavallini (ristorante Cavallini di San Severino Marche) ed Emanuele Senzacqua (ristorante Officina del Sole di Montegiorgio); il concorso “Il Gareggiare delle Taverne” tra i rioni.

Cavallini da poco è entrato nella top ten degli Chef Awards e si è aggiudicato il premio nazionale come Miglior Chef Bio. Per quanto concerne “Il Gareggiare delle Taverne”, la giuria sarà guidata da Adolfo Morganti. Chef ed esperti di cucina medievale dovranno scegliere quali fra i quattro rioni hanno meglio rappresentato il piatto oggetto di gara. Prima della proclamazione del Rione vincitore, i due chef ospiti, Cavallini e Senzacqua proporranno lo stesso piatto del concorso, preparato al momento con un show cooking in piazza.

 

“Passano le stagioni, ma la Giostra dell’Anello inesorabilmente arriva… sempre maestosa e fiera – commenta il vicesindaco Danilo Viozzi –. E questo suo essere (solo in apparenza) sempre uguale a se stessa sembra scandire il tempo. Questo scorrere del tempo si tramuta in gioia quando si è consapevoli di tramandare dei valori importanti. Il mondo quintanaro esprime un grande potenziale nel rispetto delle proprie storie ed unicità, nei differenti colori e vessilli e ha lo scopo di fare sempre meglio e con ancor più qualità. Grazie a tutti coloro che hanno trasmesso valori e sentimenti a questa nostra manifestazione. Il nostro compito è quello di proseguire su questo solco”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X