facebook twitter rss

Gran Premio di Capodarco, tutto
al via della 46sima edizione

CICLISMO - Mercoledì 16 torna, come da tradizione, la gara ciclistica categoria Under 23 che prenderà l'attenzione del circondario fermano. Tanti i team sul punto di partenza. Vlasov, Riabushenko, Carboni, Fedeli, Zaccanti, Padun ed Einer i favoriti per la vittoria finale
lunedì 14 agosto 2017 - Ore 15:13
Print Friendly, PDF & Email

di Giorgio Fedeli

FERMO – Nel ricordo di Fabio Casartelli e Michele Scarponi, e con tanta voglia di fare bene, mercoledì 16 agosto andrà in scena il 46° Gran Premio Capodarco – Comunità di Capodarco, gara ciclistica Internazionale per dilettanti Under 23 che si correrà a Capodarco di Fermo sulla distanza di 180 chilometri.

Da diverso tempo questo è l’appuntamento clou dell’estate fermana sulle due ruote, che arriva il giorno dopo il Palio dell’Assunta e che per 24 ore farà diventare Capodarco il capoluogo della provincia Fermana.

Non solo ciclismo ma, una festa popolare in nome della solidarietà che come sempre vedrà la presenza del grande pubblico prima nel tratto pianeggiante tra Lido Di Fermo e Porto San Giorgio e poi sulla salita verso Capodarco. Dal mare alla collina per uno spettacolo unico nel suo genere pronto ad entusiasmare non solo chi sarà in corsa, ma soprattutto i tanti presenti lungo il tracciato di gara con 200 corridori al via.

Favoriti. Occhio al Russo Alexandr Vlasov (Viris Maserati) che sta pedalando molto bene e che nella passata stagione ha trionfato al Gran Premio San Serafino di Montegranaro. Sta andando forte anche il Bielorusso Alexsadr Riabushenko (Team Palzzago Amaru). Potrebbe rappresentare un incognita vincente anche il marchigiano di Fano Giovanni Carboni (Team Colpack) insieme al compagni di squadra Alessandro Fedeli, Filippo Zaccanti e Mark Padun. Attenzione anche al colombiano Rubio Reyes Einer (Vejus) vincitore ai Muri Fermani e secondo a Montegranaro.

Team Marchigiani al via. Ci saranno i Calzaturieri Montegranaro Marini Silvano che puntano molto sul Colombiano Restrepo Diosa. La Sangemini MG K VIS ci prova con i suoi giovani così come farà anche il Team Ciclistico Porto Sant’Elpidio-Monte Urano VPM.

Novità. Sarà presente una delegazione del Fans Club di Michele Scarponi che con il loro grande entusiasmo vorranno ricordare la figura dell’”Aquila di Filottrano” molto amico del Gran Premio Capodarco.

Ritorno. A distanza di qualche anno tornerà anche Annalisa Casartelli, la moglie dello scomparso Fabio. Per chi non lo sapesse il 16 agosto per lei è stata sempre una data importante perché era quella in cui Fabio festeggiava il suo compleanno.

Media. Ampi servizi sulla manifestazione saranno trasmessi dal TG1 e da Canale 5 con molta probabilità già in tarda serata del 16 agosto o nella prima mattinata del 17 agosto.

Programma. Intorno alle ore 11.30 presso la piazza di Capodarco verranno presentate le 40 formazioni al via. Come sempre la carovana si muoverà dal monumento Fabio Casartelli alle ore 13.15 con il via ufficiale che ci sarà nello stabilimento vini Santa Liberata alle ore 13.30. L’arrivo è previsto intorno alle ore 17.45 – 18.00. Amatori – La mattina del 16 agosto, sul circuito del Grappolo d’Oro, si sfideranno gli amatori con al via anche l’ex campione Claudio Chiappucci. Lo scorso anno si sono presentati più di 200 corridori pronti alle ore 8.00, al momento della partenza dal monumento Fabio Casartelli a scatenare tutto il loro entusiasmo e restare nel pomeriggio per seguire la gara degli Under 23.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X