facebook twitter rss

La Festa dell’Assunta:
la nuova poesia inedita di Marino Miola
in omaggio a Fermo

FERMO - Il poeta fermano Marino Miola ha scritto una poesia inedita e pubblicata per la prima volta su Cronache Fermane dedicata al giorno più importante dell'anno per la città del Girfalco
Print Friendly, PDF & Email

Nel giorno del corteo in notturna della Cavalcata dell’Assunta, il poeta fermano Marino Miola ha scritto una poesia inedita e pubblicata per la prima volta su Cronache Fermane dedicata al giorno più importante dell’anno per la città di Fermo.

Fermo – Festa dell’Assunta

 

Dei tamburini il tocco

di qua, di là si sente

e stimola la gente

la festa a preparar.

 

Su e giù per le Contrade,

del rullo al gran rumore,

arriva il banditore

l’editto ad annunciar:

.

Nel giorno dell’Assunta,

di Fermo Protettrice,

al popolo s’indice

d’empire la Città”.

 

Nel cielo della Piazza

son gli sbandieratori

che lanciano i colori

della festosità.

 

Il quindici d’agosto

si muove la sfilata

cangiante ed adornata

di bella antichità.

 

Galoppano i cavalli

tra l’urlo della strada,

ché spera ogni Contrada

il Palio d’innalzar.

 

Invano la Patrona

aspetta sull’altare;

tra cene, fiere e gare,

nessun la pregherà.

Marino Miola


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X