facebook twitter rss

Amandola, per il ritorno in Prima
c’è l’amichevole contro la Fermana

CALCIO - Match in programma martedì 22 alle ore 17.30, ingresso ad offerta e devoluto alle scuole calcio locali. A seguire buffet e presentazione della rosa gialloblù nei pressi dell'ex stazione ferroviaria. Il presidente Genesio Simoni: "Onorati delle attenzioni dei canarini, soprattutto sul tragico tema del sisma"
Print Friendly, PDF & Email

Veduta sulla città di Amandola

AMANDOLA – Per il salto nel campionato di Prima Categoria la compagine del presidente Genesio Simoni disputerà, martedì 22 agosto alle 17.30, una gara amichevole contro i professionisti della Fermana.

I canarini, che in un primo momento sembravano sul punto di svolgere la preparazione atletica sul campo locale, fungeranno ora da richiamo per gli appassionati dell’entroterra sibillino. L’ingresso sarà ad offerta,  il ricavato verrà devoluto alle scuole calcio della zona colpita dal recente terremoto.

Il presidente dell’Amandola Calcio, Genesio Simoni

Dopo la sfida amichevole la serata proseguirà presso l’ex stazione ferroviaria, nei decenni andati nota come punto da e per Amandola – Fermo – Porto San Giorgio, sita in via Ugo La Malfa, dove verrà offerto un buffet e presentata agli intervenuti la rosa che si appresta a battagliare, nel nome del territorio, nel prossimo campionato di Serie C.

“Stiamo aspettando solo l’uscita sul comunicato ufficiale della FIGC – dichiara il presidente Simoni -. Ci stiamo comunque attrezzando per il salto di categoria. Rispetto agli altri acquisti ci siamo potenziati anche con Giuseppe Puddu, centrocampista dai piedi buoni ex Comunanza. Da lunedì inizieremo la preparazione atletica ed il giorno dopo disputeremo la sgambata con i giocatori di Destro. Nella sostanza, dunque, inizieremo con i programmi mercoledì. La gara con la Fermana ci riempie di orgoglio – conclude Simoni – anche se i tempi non collimano al top con la nostra agenda, per quanto sopra esposto, ci fa immenso piacere constatare la loro sensibilità legata agli eventi sismici”.

Paolo Gaudenzi

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X