facebook twitter rss

Casina delle Rose, pubblicato il bando per l’alienazione, Calcinaro: “Forte tentativo di dare impulso non solo al Girfalco ma a tutta la città”

FERMO - Prezzo a base d’asta due milioni e 192 mila euro. Ciarrocchi: "Rispetto all'iniziale prospettazione abbiamo modificato l'opzione del rent To buy con la vendita a rate con riserva di proprietà perché quest'ultima formula è più confacente con una ristrutturazione demandata al privato acquirente"
Print Friendly, PDF & Email

Il prossimo 7 novembre, alle ore 10, nella sede del Comune di Fermo si terrà l’asta pubblica per l’alienazione, secondo lo schema contrattuale della vendita a rate con patto di riservato dominio, dell’edificio denominato “Hotel Casina delle Rose”. Prezzo a base d’asta 2.192.000,00 (euro duemilioni centonovantaduemila).

E’ stato pubblicato nella giornata di ieri il bando sulla procedura aperta dell’immobile che fino a qualche anno fa, come noto, ospitava un’attività di tipo alberghiero, che è costituito da tre piani, oltre ad un locale accessorio ad uso magazzino.

I soggetti interessati, per partecipare all’asta, dovranno far pervenire il plico con la relativa documentazione all’Ufficio Protocollo del Comune, a mezzo del servizio postale pubblico con raccomandata A.R. o posta celere, oppure mediante consegna a mano o tramite corriere, in plico chiuso e sigillato, controfirmato su tutti i lembi di chiusura, indirizzato al Comune di Fermo Via Mazzini n. 4, 63900 Fermo, entro e non oltre le ore 13,00 del giorno 6 NOVEMBRE 2017 (giorno precedente a quello fissato per la gara), pena l’esclusione.

Il plico dovrà riportare all’esterno, a pena di esclusione, il mittente e la seguente dicitura: “DOCUMENTAZIONE E OFFERTA PER LA PROCEDURA APERTA – PRIMO ESPERIMENTO DI GARA – RELATIVA ALLA ALIENAZIONE DELL’IMMOBILE DENOMINATO “CASINA DELLE ROSE” UBICATO A FERMO PRESSO IL PIAZZALE GIRFALCO”.

Come prospettato – ha dichiarato il Sindaco Paolo Calcinaro – si tratta di un forte tentativo di dare impulso non solo al nostro Girfalco ma a tutta la città cercando di far ripartire la struttura abbandonata, bloccata o sotto utilizzata per troppi anni. Queste modalità di vendita consentono al pubblico di garantire l’obiettivo di un albergo che torni ad essere albergo, senza cambi di destinazione alcuno. Un ringraziamento va a gli Uffici Comunali per il duro lavoro anche estivo, specie all’Ufficio Patrimonio. A completare questa azione di rilancio poi entro il mese di ottobre andremo a far partire anche un bando per la gestione a lungo termine e riqualificazione della Casetta del Custode, anch’essa abbandonata da decenni: proveremo a farlo diventare un altro fulcro, in questo caso ristorativo, del Girfalco. Ovvio che parte dei proventi andranno in opere di riqualificazione e miglioramento di tutto il Girfalco. Questa Città ha bisogno oggi di scelte: e questo è il percorso che noi stiamo intraprendendo”.

L’assessore al patrimonio Alessandro Ciarrocchi ha dichiarato: “Ringrazio l’Ufficio Patrimonio del Comune di Fermo nella persona del dirigente Di Ruscio con una menzione d’obbligo per la responsabile Laura Mezzabotta per il lavoro svolto nella creazione di un bando che aveva ed ha le sue peculiarità. Rispetto all’iniziale prospettazione abbiamo modificato l’opzione del rent To buy con la vendita a rate con riserva di proprietà perché quest’ultima formula è più confacente con una ristrutturazione demandata al privato acquirente. Questo ed altri dettagli sono stati oggetto di discussione in un’apposita Commissione Consiliare dove sono stati trattati i profili giuridici del bando e le garanzie per il Comune sia dal punto di vista del vincolo di destinazione turistico/ricettiva e del rispetto delle volumetrie di cui al Piano Particolareggiato , sia per quel concerne l’aspetto patrimoniale (caparra, interessi, indennizzi)”.

L’interessato con la partecipazione all’asta pubblica prende atto e accetta che l’alienazione avviene tramite l’istituto della vendita a rate. L’atto di vendita sarà stipulato con “patto di riservato dominio” in base al quale la parte acquirente acquisterà la proprietà del bene con il pagamento dell’ultima rata di prezzo.

Ai fini della presentazione dell’offerta è obbligatoria, a pena di esclusione, l’effettuazione del SOPRALLUOGO finalizzato a verificare lo stato dell’immobile “Hotel Casina delle Rose”. I concorrenti prenderanno visione dei luoghi, previa prenotazione telefonica al Comune di Fermo – Settore Patrimonio – Via Mazzini n. 4 – numeri telefonici 0734.284340 – 305 – 277 oppure mediante richiesta scritta all’indirizzo PEC: [email protected]

Informazioni sul bando alla sezione “bandi e gare” del sito del Comune di Fermo: ww.comune.fermo.it.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X