facebook twitter rss

Comune, in arrivo
due nuovi dirigenti per i settori
economico-finanziario e tecnico

PORTO SAN GIORGIO - L’idea iniziale era quella di poter fare affidamento sulle posizioni organizzative. Loira: “Le progressioni verticali di cui hanno usufruito i dipendenti negli ultimi anni hanno fatto sì che il fondo destinato a tali posizioni, sicuramente più funzionali, venisse eroso"
Print Friendly, PDF & Email

di Sandro Renzi

Due nuovi dirigenti in arrivo al comune di Porto San Giorgio. Uno con molta probabilità a tempo determinato e l’altro invece a tempo indeterminato. Tempi strettissimi, quelli annunciati dal sindaco Loira, per mettere mano alla macchina comunale. A fine mese scade infatti la proroga firmata dal primo cittadino con la quale sono stati assegnati ad interim due settori strategici, quello economico-finanziario e quello tecnico, rispettivamente al segretario Dino Vesprini ed al dirigente degli affari generali e legali, Carlo Popolizio. La prossima tappa sarà quella di una seconda proroga ma di breve durata. “Servirà per individuare le due nuove figure che andranno a ricoprire questi settori” spiega Nicola Loira. Operazione che andrà di pari passo con l’annunciato ridimensionamento della stessa dotazione dirigenziale. “Come peraltro scritto anche nel nostro programma elettorale”. Uno snellimento che da qui a qualche anno potrebbe concretizzarsi con il pensionamento di altri due dirigenti. Figure quindi che non necessariamente saranno sostituite dall’amministrazione di centrosinistra.

Il sindaco Nicola Loira

L’idea, a dire il vero, era quella di poter fare affidamento sulle cosiddette posizioni organizzative, ovvero figure intermedie tra quelle apicali ed i livelli contrattuali più bassi. “Ma le progressioni verticali di cui hanno usufruito i dipendenti comunali negli ultimi anni hanno fatto sì che il fondo destinato a tali posizioni, sicuramente più funzionali, venisse eroso”. Da qui la strada obbligata di assumere due dirigenti per settori rilevanti nella gestione di un comune come effettivamente sono l’urbanistica ed i lavori pubblici piuttosto che quello finanziario. Occhi puntati, ovviamente, su chi andrà a ricoprire il servizio tecnico, il più delicato a Porto San Giorgio per le tante polemiche che ne hanno accompagnato negli anni la gestione.  Motivo  di scontro, di volta in volta, tra opposizioni e maggioranze che si sono alternate alla guida della città.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X