facebook twitter rss

Torresi: “Dichiarazioni di Viozzi esilaranti:
noi abbiamo organizzato di tutto,
lui che fa oltre a scrivere?”

FERMO - L'assessore al commercio: "Stiamo interessando tutte le zone di Fermo. Forse una critica che si può fare a tutte queste iniziative: cominciano davvero ad essere troppe. Non si riesce più a trovare un parcheggio nelle vicinanze della piazza del Popolo, di Lido di Fermo e Casabianca, di Torre di Palme e Marina Palmense"
Print Friendly, PDF & Email

L’assessore Mauro Torresi

Replica a dir poco sarcastica quella che l’assessore al commercio di Fermo, Massimo Torresi, rivolge a Ennio Viozzi, presidente dell’Assocommercianti, sigla che nei giorni scorsi ha aspramente criticato l’amministrazione (leggi l’articolo). “Rispondo all’articolo di qualche giorno fa per rispetto dell’Assocommercianti, associazione di cui nutro stima e considerazione ma che invito, come fa il suo presidente nei confronti dell’amministrazione, a cambiare marcia. E meglio se non solo quella, aggiungo io. Leggere gli ‘scritti’ del suo presidente è veramente un’operazione esilarante. Sembra sempre di stare sul punto di veder spuntare qualcuno da qualche angolo con il cartello in mano che dice ‘sorridi, sei su scherzi a parte!’. Scrive di tutto con una visione tutta sua, spesso complottistica, ma che non partecipa mai a niente, parla delle manifestazioni fermane da casa, senza neanche esserci passato vicino. Non so, forse per paura di far numero. Critica la Fiera di Santa Maria e San Savino quando in special modo la seconda è stata la più partecipata sia a livello di ambulanti che di persone da circa un quinquennio, critica gli organizzatori dicendo che non si sa preciso chi siano. A Viozzi dico, come dice spesso lui su Facebook, che la lingua batte dove il dente duole. Fino a qualche anno fa, due per la precisione, era proprio il signor Viozzi tra gli organizzatori delle stesse con una spesa molto più alta di quella attuale. Da un paio di anni, in piazza del Popolo, basta accendere la luce che questa si riempie. Sarà per il clima di entusiasmo che questa amministrazione è stata capace di portare, sarà per la qualità degli eventi e delle manifestazioni, sarà anche per pura fortuna. Ma tutto si può dire meno che non siano stati organizzati eventi che hanno ‘riempito’.

Forse una critica che si può fare a tutte queste iniziative: cominciano davvero ad essere troppe. Da un po’ di tempo non si riesce più a trovare un parcheggio nelle vicinanze della piazza del Popolo, di Lido di Fermo e Casabianca, di Torre di Palme e Marina Palmense, e tutto ciò comincia ad essere veramente fastidioso. Invece diverso è il discorso che riguarda i commercianti fermani. Viozzi è troppo intelligente per aver detto realmente quello che i giornalisti hanno riportato, ossia ‘troppe sagre e mercatini danneggiano i commercianti fermani’. Viozzi sa bene che ci sono diverse tipologie di persone, quelle che si muovono per le sagre e per i mercatini, quelle che si muovono per i concerti e per la musica dal vivo, quelle che si muovono per le rievocazioni storiche, quelle che si muovono per i musei e così via. Questa amministrazione le ha organizzate tutte. E tutte con straordinari riscontri. Certo, è impossibile cercare numeri tra i visitatori dei palazzi che sono chiusi a causa del terremoto. Però per ritornare al legame tra manifestazioni e commercianti, io penso che tutte queste persone attirate dagli eventi dovrebbero essere viste da commercianti illuminati, come opportunità, come occasione per farsi conoscere e apprezzare da potenziali clienti che magari solo in quel momento si sono accorti dell’esistenza di un esercizio commerciale. E ormai possiamo dire tranquillamente che stiamo interessando tutte le zone di Fermo senza distinzioni. Dove c’è lavoro c’è festa, dove c’è festa c’è lavoro e non sono certo io a dirlo.
La Confesercenti ha aperto un negozio in corso Cefalonia con i suoi associati in collaborazione con il Comune, la Cna il 3 di settembre verrà in piazza del Popolo con i suoi associati per dare il via ad un progetto che prevede anche la rivitalizzazione del mercato del sabato in collaborazione con il Comune. Come si vede il dialogo c’è ed è apertissimo con le associazioni, ma L’Assocommercianti che fa? O meglio Viozzi che fa oltre a scrivere? Meglio cambiare marcia. E non solo, dico sempre io”.

L’Assocommercianti Fermo a gamba tesa: “Turismo e commercio, che fallimento”


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X