fbpx
facebook twitter rss

Montefortino e Comunanza
ospitano il camp
della Croce Rossa Italiana dei Sibillini

VOLONTARIATO - Dall’8 al 10 settembre nell’entroterra un’occasione d’incontro, di collaborazione, di confronto, di scambio di esperienze e soprattutto di formazione
Print Friendly, PDF & Email

Un’occasione speciale d’incontro, di collaborazione, di confronto, di scambio di esperienze e soprattutto di formazione. Questo sarà “Sibillini Cri Camp”, che si terrà a Comunanza e Montefortino dall’8 al 10 settembre.

Un grande raduno organizzato dal Comitato dei Sibillini della Croce Rossa Italiana, con sedi a Comunanza ed Amandola, rivolto ai volontari di tutti i comitati regionali riguardo la parte formativa e come ospiti tutti gli altri in ambito nazionale che sono intervenuti in aiuto durante il periodo del post terremoto. Evento che ha ricevuto l’approvazione del consiglio direttivo regionale Cri. Durante il campo saranno organizzati 5 corsi formativi specifici ai quali i volontari di qualsiasi Comitato regionale possono iscriversi entro il primo settembre. Riguardano quello per operatore di telecomunicazioni, per haccp, I care, comunicazione foundrising, conoscere Gaia. L’idea del campo è nata dal desiderio di ringraziare tutti i volontari che da tanti comitati nazionali e regionali hanno aiutato il territorio dei Sibillini in un periodo difficile come quello del terremoto, contribuendo con entusiasmo ed umiltà a rendere migliori le giornate dei volontari del Comitato dei Sibillini che si sono trovati nella doppia funzione di vittime del sisma e di operatori di aiuto, ma anche quelle di tutta la popolazione colpita.

“Le persone vedono in noi volontari – dice la presidente della Cri Sibillini Valeria Corbelli – un simbolo di speranza. L’ennesima dimostrazione che ‘esserci sempre dovunque per chiunque’ non è una frase casuale, ma l’assoluta realtà che gira intorno alla Croce Rossa. Un semplice grazie, per noi, non sarebbe bastato. Ci sembrava doveroso, quindi, ripagare i loro sforzi in qualche modo. Per questo il campo formativo sarà aperto a tutti i volontari delle Cri Marche e sarà felice di ospitare tutti quelli di altre regioni che vogliono tornare a godersi le bellezze dei nostri luoghi. Questo villaggio sarà un momento di ritrovo e un’occasione di aggregazione per rafforzare i legami e crearne di nuovi. Per questo il campo sarà aperto a tutti i volontari che hanno dato supporto ai Sibillini durante il sisma. Per loro ci saranno momenti di convivialità, una simulazione che si svolgerà a Montefortino e un’escursione in montagna”.

Il campo avrà inizio venerdì 8 settembre alle ore 14 (ad eccezione di chi frequenterà il corso di telecomunicazioni che inizierà il venerdì mattina) e terminerà domenica 10 settembre entro le ore 15. Il tutto sarà allestito nella zona degli impianti sportivi di Comunanza, in via delle Libertà. La giornata conclusiva sarà un momento conviviale dove tutti i partecipanti si ritroveranno insieme, per raccontare, condividere, scambiare esperienze e crescere umanamente e come volontari.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X