fbpx
facebook twitter rss

Città di Porto San Giorgio, chiusa
la prima settimana di lavoro

CALCIO A 5 - Analizzato l'assaggio di preparazione con un'intervista a tutto tondo al tecnico rivierasco, Ricardo Alexandre De Sousa detto “Cafù”
Print Friendly, PDF & Email

Il tecnico Ricardo Alexandre De Sousa

PORTO SAN GIORGIO – Quella appena trascorsa è stata una settimana intensa di lavoro in casa del Città di Porto San Giorgio, società di calcio a 5 che prenderà parte al prossimo campionato di Serie B nazionale. Gli atleti hanno risposto molto bene alle sollecitazioni del tecnico Ricardo Alexandre De Sousa detto “Cafù”, la squadra con tanto impegno ha seguito attentamente i dettami del proprio mister.

Ricardo Alexandre De Sousa è un mister vincente, ha portato in Serie A1 il Real Rieti, ha vinto uno scudetto ad Asti e lo scorso anno ha condotto in Serie A1, vincendo anche la Coppa Italia, la compagine Pesaro-Fano. Con il nuovo allenatore del Città di Porto San Giorgio abbiamo provato a fare il punto della situazione.

Mister, come sta vivendo a livello personale questa nuova avventura?

“Come una grande sfida. E’ la prima volta che da allenatore mi cimento nel campionato cadetto, io che nella mia carriera ho sempre disputato tornei diversi. Il gruppo che si è venuto a creare e buono e in questi primi giorni stiamo lavorando davvero molto bene cercando di sistemare già un pò di cose per arrivare ai primi incontri stagionali nel miglior modo possibile”.

Secondo lei, la squadra può essere considerata già competitiva?

“ Sì sulla carta credo che potremo recitare un ruolo di primo piano. Solo il campo unito al lavoro dirà quello che potrà essere”.

Come pensa di portare entusiasmo a Porto San Giorgio?

“Dobbiamo vincere perché la gente vuole un team vincente. Questo sarà il nostro imperativo e diventa oltremodo un segnale forte che dobbiamo dare a questa città per avere più tifosi possibili”.

Che idea si è fatto della Serie B?

“Ancora non ho avuto modo di capire quale sarà il torneo che andremo ad affrontare. Solo quando inizieranno le sfide potrò avere un quadro completo della situazione”.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X