facebook twitter rss

Ponzano, i giovani dell’Annibal Caro incantano sul sagrato della Chiesa di San Marco

EVENTI - Una serata di musica e poesia organizzata da Martino Montagna con gli studenti del Liceo ed intitolata "Sogni e suoni della notte - note e versi sotto le stelle"
Print Friendly, PDF & Email

Sul Sagrato della Chiesa di San Marco a Ponzano di Fermo si è tenuta una serata di musica e poesia, organizzata da Martino Montagna con gli studenti del Liceo “Annibal Caro” di Fermo, dal titolo “Sogni e suoni della notte – note e versi sotto le stelle”.

Come già avvenuto in altre occasioni, musica e poesia si sono intrecciate armoniosamente nelle parole dei presentatori Francesco Pascali e Cecilia Pugliese, con la direzione artistica della professoressa Dora Mirella Trentuno.

Un’occasione per condividere con i tanti intervenuti versi nostalgici e dolci di poeti di ogni epoca, nelle voci recitanti di Federico Appoggetti ed Elisabetta Corsi: il respiro pallido di Alcmane, la nostalgia di Saffo, di De Filippo, di Quasimodo, il ricordo e l’amore di Leopardi, le prospettive sconvolte di Ungaretti e D’Annunzio, lo sguardo sulla vita e sulla Natura di Luzi, Rebora e Santori, il silenzio dei poeti in Alda Merini, il volto di Dio, Artefice e Contemplatore, immerso nella Sua Creazione attraverso le parole di S. Francesco, tutto eseguito con partecipazione e passione attraverso le note di Caruso, Scott Joplin, Pachelbel, Bach e Vivaldi.

Le musiche d’ogni tempo e luogo sono rivissute nei flauti di Luca Guidotti, Rebecca Montagna, Federica Paccacerqua, la tromba di Alessandro Montagna, il pianoforte di Luca Giarritta e il basso tuba di Valerio del Bianco.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X