fbpx
facebook twitter rss

La junior band al raduno
interregionale dei centri sociali

FERMO - Appuntamento rispettivamente il 9 e 10 settembre 2017 a Fermo e a Porto Sant'Elpidio. La band è reduce da un campus musicale estivo a Piobbico
Print Friendly, PDF & Email

La junior band al campus a Piobbico

Tradizioni, aggregazioni e festa con il raduno interregionale dei centro sociali di sabato 9 e domenica 10 settembre rispettivamente a Fermo e Porto Sant’Elpidio non potevano non avere al fianco la musica festosa delle bande, in questo caso della Junior Band di Fermo con i suoi bravi e preparati ragazzi. L’appuntamento è per sabato 9 settembre alle ore 18 in Piazza del Popolo a Fermo e domenica 10 dalle ore 16 alla rotonda della città costiera.
“Junior Band che oltre ai concerti – fanno sapere dal Comune – cura come noto anche la formazione e la preparazione ed è reduce da un campus musicale organizzato dall’associazione musicale Amadeus (la stessa che ha organizzato a Fermo “Bande sulle onde” a Lido con successo) nei giorni scorsi a Piobbico e che ha visto la partecipazione di 40 ragazzi provenienti non solo dalla Junior band di Fermo ma anche dalle province di Bologna, Ancona e altre zone delle Marche. Un campus in cui i ragazzi sono stati seguiti da docenti e musicisti di primo livello per oboe, clarinetto, trombone, flauto, tromba, sax, corno, percussione e musica d’insieme. Fra questi due grandi musicisti, che hanno svolto 2 master, come Federico Mondelci, sassofonista internazionale e Paolo Valeriani, cornista dell’orchestra sinfonica della Rai. Con loro due concerti, uno fuori programma (al castello Brancaleoni) ed un altro nella piazza di Piobbico.
Altra occasione per la Junior Band di Fermo di farsi conoscere grazie al coordinamento dell’associazione Amadeus (presieduta da Arianna Isidori, direttore Artistico il M° Mirco Barani) prima di una nuova stagione piena di nuovi corsi e nuovi concerti”.
“La Junior Band è un piccolo grande orgoglio della nostra città – ha detto il vicesindaco e assessore alla cultura Francesco Trasatti – una realtà che sta crescendo con passione ed entusiasmo, che conta già concerti e spettacoli molto apprezzati, e che è la riprova della voglia di imparare e fare musica a Fermo, nel dna della città e che questi piccoli ma volenterosi esecutori viaggiano su quella stessa direzione che come Amministrazione Comunale stiamo incoraggiando”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X