fbpx
facebook twitter rss

La comicità del “marchigiano-romano”
Max Giusti per i 40 anni
della Tombolini Motor

PORTO SAN GIORGIO - Un omaggio alla clientela in occasione dei 40 anni di attività della Tombolini Motor Company con pubblico proveniente da tutte le Marche e da fuori regione
Print Friendly, PDF & Email

foto Alessandro Giacopetti

 40 anni festeggiati in grande stile in una serata che ha unito ricordi, intrattenimento, musica e comicità. In scena ieri presso l’Arena Europa di Porto San Giorgio lo spettacolo in occasione del quarantesimo anno di attività della Tombolini Motor Company (TMC) e per il quale la stessa concessionaria ha voluto offrire alla clientela una serata speciale ad invito. Tra il pubblico persone provenienti dalle province di Ascoli, Macerata e Ancona oltre che dal Fermano, con presenze anche da fuori regione come Roma, Bologna e Napoli.

Dopo il buffet offerto ai presenti è stato il duo Taleband, a portare il pubblico in un viaggio non necessariamente cronologico, con chitarra e voce nella musica dagli anni Settanta ad oggi. “La Tombolini Motor Company apre le braccia a voi in una serata di fine estate – ha esordito la presentatrice Sabrina Capponi – per festeggiare i successi ottenuti con audacia e perseveranza, brindando al tempo stesso alle sfide future. Nata nel settembre del 1977 con Mariano Tombolini, recentemente scomparso, e Roberto Rivoletti come fondatori, oggi ha 80 dipendenti nelle diverse sedi in quattro province marchigiane e rappresenta i marchi Renault, Dacia, Fiat, Abarth. A Dino Sgalippa, presente alla serata si deve l’unione delle varie concessionarie e la nascita dell’attuale TMC. Lo stesso presidente del gruppo ha ricordato la figura di Mariano Tombolini, e il fatto che tutto è nato per scommessa da una amicizia tra un fermano e un sangiorgese.

Quindi è stata la volta dell’atteso spettacolo di Max Giusti, presentatore, attore, comico con radici marchigiane da parte dei genitori, che ha subito coinvolto il pubblico, tra cui il sindaco di Porto San Giorgio Nicola Loira nelle prime file, sfoggiando anche un accento marchigiano, e ricordando aneddoti della sua gioventù passata nel territorio del Fermano. In particolare Giusti ha condiviso con il pubblico presente ricordi delle estati passate a Fermo e sulle spiagge di Lido di Fermo e Porto San Giorgio, in compagnia di genitori e nonni riuscendo a divertire i presenti e alternando momenti musicali. Dopo una breve pausa è ricomparso sul palco indossando i panni di Elton John, per concludere poi in musica ringraziando chi lo ha voluto sul palco. Una foto di gruppo con dirigenti e dipendenti della TMC ha concluso la serata tra gli applausi del pubblico tutto in piedi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X