facebook twitter rss

Rabbia per gli Ultras Psg:
“La Sangiorgese 1922 non sa
dove deve giocare”

PROMOZIONE - Anno nuovo ma i problemi sono gli stessi. I nerazzurri, a poche ore dalla prima gara ufficiale della stagione, non dispongono di un impianto adeguato. Gli ultras: "Non ne possiamo più".
Print Friendly, PDF & Email

Gli Ultras Psg

PORTO SAN GIORGIO – Il gruppo c’è, gli ingredienti sono quelli giusti per poter ben figurare nel campionato che partirà il prossimo 23 settembre e per portare in alto i colori e il nome di Porto San Giorgio. Quest’anno, poi, grazie al lavoro della società sta partendo alla grande il settore giovanile, che conta già oltre 80 ragazzini, risultato inimmaginabile al primo anno. Sembrerebbe, dunque, che vada tutto a gonfie vele in casa Sangiorgese 1922, ma un problema ancora persiste: il campo da gioco. Tema questo che manda su tutte le furie i sostenitori nerazzurri. Quest’oggi inizia ufficialmente la stagione della Sangiorgese: alle ore 15.30 al Postacchini di Capodarco ci sarà il fischio d’inizio della seconda giornata di Coppa Italia Promozione contro la Futura 96, dopo che nel mini girone a tre squadre i rossoblù sono usciti sconfitti di misura contro il Servigliano Lorese. Sulla carta a giocare in casa è la Sangiorgese, ma i problemi legati al campo hanno fatto sì che la Lega scegliesse il Postacchini come teatro della sfida. Fattore questo che ha fatto arrabbiare, e non poco, il movimento degli Ultras Psg: “Siamo stanchi di questa situazione. Si pensa al restyling del PalaSavelli per la Poderosa Basket, che non è una squadra della nostra città, e non si pensa minimamente al bene della Sangiorgese Calcio 1922, la prima squadra calcistica di Porto San Giorgio. Al Nuovo Comunale le condizioni del manto erboso sono disastrose e non possiamo giocarci per paura che i giocatori si facciano male prima ancora dell’inizio del campionato di Promozione, il “campo vecchio” deve essere ancora riqualificato e il campo sintetico “Pelloni” non è ancora a norma perché manca di gradinate e divisori. Non si sa dove dobbiamo giocare. Intanto oggi, tanto per iniziare con il piede giusto, nella prima gara ufficiale della stagione, giochiamo praticamente in trasferta a Capodarco. L’amministrazione comunale deve provvedere al bene della Sangiorgese 1922, soprattutto quest’anno che si stanno facendo le cose nel verso giusto”.

Leonardo Nevischi


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X