fbpx
facebook twitter rss

Sconfitta amara per la Futura 96
nella prima gara del campionato

PROMOZIONE - Un rocambolesco gol di Ruggeri dà il primo dispiacere stagionale alla formazione allenata da Matteo Calvà. Troppo pesante l'assenza di un attaccante di peso nel reparto avanzato: Mannozzi, Bracciotti e Spinozzi non concretizzano
Print Friendly, PDF & Email

Le squadre in campo al fischio d’inizio

CAPODARCO – Orfana di gran parte dell’organico titolare (Gianluca e Antonio Murazzo, Lorenzo Giuliani, Luca Bordoni e soprattutto Paolo Angelini) la Futura 96 non riesce ad emulare le altre fermane nel debutto in Promozione ed esce sconfitta di misura, per la gioia degli ospiti del Potenza Picena, che vincono pur senza creare molto. Mercoledì alle ore 19, dopo San Marco Servigliano Lorese – Sangiorgese, i futurini conosceranno le loro sorti in Coppa Italia.

IL TABELLINO

FUTURA 96 0 (4-2-3-1): Paniccià; Verducci, Marzan, Smerilli, Belleggia (39′ st Felicetti); Capiato, Conte (43′ st Malaspina); Bracciotti, Bartolini, Mannozzi; Spinozzi. A disposizione: Verone, Vitellozzi, Iena, Marcaccio, Albano. All. Matteo Calvà

POTENZA PICENA 1 (4-2-3-1): Natali; Pepa, Sulce, Monteneri, Monaco; Camilletti, Tortelli (22′ st Tomassini); Mariani (12′ st Pepi), Ruggeri, Mancini; Degano. A disposizione: Carpano, Rossini, De Fazio, Scheggia, Vecchione. All. Emanuele Liberati

RETE: 4′ pt Ruggeri

ARBITRO: Samira Curia di Ascoli Piceno, assistenti Luigi Cosignani di San Benedetto del Tronto, Simone Tidei di Fermo

NOTE: Ammoniti Bartolini, Verducci, Tomassini, Camilletti, Pepa; corner 3 – 1; recupero +0′ +4′

LA CRONACA

Al Postacchini di Capodarco per la prima giornata di Promozione girone B scendono in campo Futura 96 e Potenza Picena. Le due formazioni si schierano a specchio optando per un 4-2-3-1. Mister Calvà non disponendo ancora di bomber Angelini, schiera un tridente leggero formato da Bracciotti, Mannozzi e Spinozzi, supportati dalla geometria di Bartolini sulla tre/quarti. Di contro Liberati schiera tutti i suoi centimetri in attacco: Mariani, Ruggeri e Mancini ad alle spalle di Degano.

Pronti via e dopo soli quattro minuti i padroni di casa si ritrovano in svantaggio: Belleggia lascia rimbalzare una verticalizzazione profonda di Camilletti, malinteso con Paniccià in uscita e tra i due litiganti gode Ruggeri, che la tocca quel tanto che basta per mettere fuori causa portiere e difensore. Gara maschia giocata perlopiù a centrocampo, dove l’aggressività ospite costringe la direttrice di gara, Samira Curia, a interrompere spesso lo sviluppo del gioco. Nella ripresa (3′ st) Mancini si ritrova a tu per tu con Paniccià, lo supera, ma nel dribbling perde il controllo della sfera che termina sul fondo. I rossoblù locali ci provano in più riprese ma la mira risulta sempre imprecisa. Bene Felicetti al suo ingresso in campo ma non riesce comunque ad incidere. Nel finale (41′ st) Paniccià compie un miracolo con un intervento strepitoso in uscita sulla conclusione di Degano. Futura 96 sfortunata che ai punti non demerita, tuttavia c’è tempo per riscattarsi già dalla prossima gara contro l’Atletico Piceno.

Leonardo Nevischi


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X