fbpx
facebook twitter rss

Gli alunni della ‘Da Vinci-Ungaretti’
ciceroni tra le bellezze di Torre di Palme

FERMO - ll primo ottobre appuntamento con "Domenica nel borgo" con partenza dal belvedere alle ore 10.30 ed alle 15.30
Print Friendly, PDF & Email

 

Alla scoperta di uno dei borghi più belli d’Italia. L’occasione per tutti coloro che vogliono bearsi di scorci incomparabili, vie anguste strette fra facciate in cotto delle case fiorite di gerani, panorami e vista mare mozzafiato è per il primo ottobre a Torre di Palme.

Grazie ad un’iniziativa nazionale del Club dei Borghi più Belli d’Italia in collaborazione con il Comune di Fermo domenica prossima sarà possibile trascorrere, appunto, la Domenica nel Borgo, scoprendo e ammirando questo gioiello naturale.

Gli alunni dell’Isc “Da Vinci-Ungaretti”, sezione di Torre di Palme, saranno i “Ciceroni per un giorno” accompagnando turisti e visitatori (ai quali tra l’altro i ristoranti riserveranno un prezzo speciale) a vedere e conoscere le bellezze del borgo fermano con partenza dal Belvedere in due distinti orari: alle ore 10.30 ed alle ore 15.30.

“Un’altra interessante iniziativa per celebrare Torre di Palme ed il suo ingresso lo scorso anno nel Club dei Borghi più belli d’Italia – ha detto il vice sindaco e assessore alla cultura e al turismo Francesco Trasatti – un’altra occasione per la promozione turistica della Città di Fermo anche in considerazione del fatto che questo 2017 è proprio l’anno del turismo dei borghi. Una dimensione di fare turismo tutta da scoprire e un’opportunità anche per fermani e non che non conoscono in modo approfondito Torre di Palme di ammirarla in tutto il suo naturale splendore”.

E allora chiese e opere d’arte di una bellezza unica come l’antico palazzo priorale, Sant’Agostino che conserva un pregevole polittico di Vittore Crivelli e la chiesa di Santa Maria a Mare schiuderanno le loro porte e si mostreranno in tutta la loro straordinaria bellezza fino ad arrivare all’ampio belvedere che consente all’occhio di spaziare lungo le rive sabbiose, dominando l’abitato di Porto San Giorgio, il moderno porto turistico e l’antico Santuario di Santa Maria a Mare, sin dal medioevo importante centro devozionale di grande richiamo, senza tralasciare la passeggiata al Bosco del Cugnolo e la suggestiva e misteriosa “Grotta degli amanti“, tra storia e leggenda.

Per informazioni tel. 0734.284344.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X