fbpx
facebook twitter rss

Un torneo itinerante di calcio balilla umano per aiutare il progetto Adotta una Stalla: si parte da Fermo

POST SISMA - Ad oggi Adotta una Stalla ha consegnato/gestito 2.600 quintali di fieno, 750 quintali di mangime e 13 fra box in legno (da 30mq a 120mq) e container che gli allevatori useranno come ricovero d'emergenza per gli animali, stalle o magazzini
Print Friendly, PDF & Email

L’autunno è arrivato, l’inverno sopraggiungerà a seguire: le problematiche degli allevatori dei Sibillini permangono e l’impegno di Adotta Una Stalla resta immutato. Al fine di poter garantire sopralluoghi e gli aiuti necessart lo staff del progetto Adotta Una Stalla, supportato dalla Tuttiigiorni Onlus di Porto Sant’Elpidio, ha pensato di realizzare una serie di eventi che potessero abbinare divertimento, sensibilizzazione e raccolta fondi appunto.

Il torneo itinerante di calcio balilla umano, coinvolgerà diverse città marchigiane tra ottobre e la fine del 2017. La prima a credere nella bontà e nello scopo dell’evento è stata l’amministrazione di Fermo che, attraverso il suo assessore al commercio, Mauro Torresi, ha subito colto la palla al balzo per adoperarsi, affinché l’organizzazione andasse a buon fine, patrocinando l’evento e comprendo le spese di affitto della attrezzatura richiesta che sarà predisposta in Piazza del Popolo domenica 8 ottobre. Una nota di merito per i centri sociali cittadini, che in maniera unanime, hanno deciso di supportare il progetto permettendo di poter organizzare nella stessa giornata in cui effettueranno l’annuale pranzo. I soldi raccolti serviranno per pianificare i prossimi aiuti, suddivisi tra le già sopraggiunte richieste di fieno, sino ad un eventuale supporto economico per l’acquisto di gasolio agricolo, per quelle aziende che, avendo dovuto dislocare macchinari ed animali, hanno visto lievitarsi i consumi di carburante.

Ad oggi Adotta una Stalla ha consegnato/gestito 2.600 quintali di fieno, 750 quintali di mangime e 13 fra box in legno (da 30mq a 120mq) e container che gli allevatori useranno come ricovero d’emergenza per gli animali, stalle o magazzini.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X