facebook twitter rss

Delegazione fermana in Romania:
tra scuola e impresa

PLOIESTI - Tre i partner: la Camera di commercio di Praga, capofila del progetto, quella di Prahova, Romania, e per l'Italia quella di Fermo, presente con una delegazione composta da Giancarlo Fermani, Domenico Tidei, rispettivamente Consigliere della camera di commercio di Fermo e Segretario camerale oltre a Cristina Corradini, per il mondo della scuola
Print Friendly, PDF & Email

Tappa in Romania, più esattamente a Ploiesti, città nota per il suo distretto industriale legato all’estrazione del petrolio, per il terzo appuntamento del progetto Erasmus – Wobuvet, completamente finanziato dalla Unione Europea. Tre i partner: la Camera di commercio di Praga, capofila del progetto, quella di Prahova, Romania, e per l’Italia quella di Fermo, presente con una delegazione composta da Giancarlo Fermani, Domenico Tidei, rispettivamente Consigliere della camera di commercio di Fermo e Segretario camerale oltre a Cristina Corradini, per il mondo della scuola.

La delegazione fermana è stata accolta dal presidente della Camera di Commercio di Prahova, Aurelian Gogulescu, che ha presentato la realtà imprenditoriale locale, le attività di import/export, gli investimenti e i settori di maggiore interesse commerciale. Compito della delegazione fermana è coordinare le fasi del progetto approvato dalla UE, procedendo all’individuazione dei compiti specifici da svolgere nei prossimi mesi, fino al prossimo meeting, previsto presso la Repubblica Ceca per febbraio 2018. “La cooperazione internazionale a supporto della formazione degli operatori che all’interno delle rispettive camere di commercio svolgono azioni di informazione e di mediazione, con le imprese è stato uno dei maggiori temi discussi – ha affermato Giancarlo Fermani – essendo già una sfida per la costituzione di un’efficace sistema in rete, oltre che uno dei maggiori obiettivi da raggiungere per la realizzazione del progetto”.

Le camere di commercio sono chiamate a svolgere un importante ruolo di intermediazione, con le imprese e di supporto alle attività imprenditoriali. “Questa la missione da condividere e da realizzare in contesti internazionali, anche col supporto formativo della scuola”, ha aggiunto la Corradini. A questo proposito, un’altra tappa importante per la delegazione ė stata la visita al Virgil Madgerau Nationals College, Istituto superiore di profilo economico/professionale che ha presentato i propri progetti, svolti in collaborazione con la locale Camera di Commercio e che ha mostrato particolare interesse per l’attivazione di future attività anche in alternanza scuola lavoro. Molte le imprese italiane presenti in Romania, che hanno da tempo dislocato qui parte della loro filiera produttiva. Delegazione fermana impegnata “a condividere le iniziative sul territorio, per favorire il raccordo tra scuola e mondo del lavoro, ma soprattutto per sviluppare interventi mirati a migliorare il raccordo tra l’offerta formativa e le esigenze della realtà economica e produttiva di ciascun territorio”, ha aggiunto Tidei. Le delegazioni dei paesi partner saranno ospiti a Fermo a maggio 2018, per una delle tappe previste per la conclusione del progetto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X