facebook twitter rss

Parificazione bilancio 2016,
l’opposizione all’attacco:
“Situazione tutt’altro che rosea”

REGIONE - FI, Lega nord e FdI: "La Procura, infatti, ha sollevato delle osservazioni molto pesanti su Interporto e Aeroporto confermando la situazione drammatica in cui versano le due Partecipate della Regione. Mette anche seriamente in discussione la legittimità dell’anticipazione effettuata dalla Regione Marche sull’aumento del Capitale versato dalla Regione stessa per un ammontare di 6 milione di euro"
Print Friendly, PDF & Email

 

Con una nota congiunta FI-Lega nord e FdI, i consiglieri regionali di opposizione tornano alla carica contro la giunta Ceriscioli e la maggioranza. Lo spunto? La parificazione del bilancio 2016 da parte della Corte dei Conti. “L’Amministrazione regionale e l’assessore al Bilancio Fabrizio Cesetti ora – l’affondo dell’opposizione – dopo che La Corte dei Conti ha dichiarato la parificazione del rendiconto della Regione per l’esercizio finanziario 2016, non ricorrano, come loro solito, all’escamotage del bicchiere mezzo pieno per gettare fumo negli occhi dei Marchigiani. Dicano tutta la verità evitando trionfalismi perché quella che emerge dal giudizio sulla parificazione è una situazione tutt’altro che rosea. L’allegria dell’Assessore Cesetti, dunque, sarebbe solo un’operazione di facciata. La Procura, infatti, ha sollevato delle osservazioni molto pesanti su Interporto e Aeroporto confermando la situazione drammatica in cui versano le due Partecipate della Regione. Mette anche seriamente in discussione la legittimità dell’anticipazione effettuata dalla Regione Marche sull’aumento del Capitale versato dalla Regione stessa per un ammontare di 6 milione di euro. Una vera e propria bocciatura ‘senza se e senza ma’ sull’operato dell’amministrazione su cui noi abbiamo più volte, e purtroppo invano, ammonito l’Amministrazione stessa e la Maggioranza. Ma non c’è peggior sordo di chi non vuole ascoltare, accecato da presunzione e logiche elettorali. Vero, la Parifica è stata accettata dalla Corte dei Conti ma non si azzardino a far credere che l’ok equivale a una garanzia assoluta di bontà del Bilancio. In riferimento al trattamento accessorio del personale di staff di Giunta e Consiglio crediamo si sia preso un granchio dal momento che detto personale, se svolge determinati e delicati servizi e funzioni che vanno al di là di quanto previsto dal Contratto collettivo nazionale di Lavoro di riferimento, deve vedersi riconosciuti o una indennità forfettaria o degli straordinari.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X