facebook twitter rss

Processo di ‘via Respighi’:
iniziano a sfilare i testi

FERMO - Per l'ascolto degli altri testi udienza appuntamento al prossimo 30 gennaio
Print Friendly, PDF & Email

L’avvocato Stefano Chiodini all’ingresso del tribunale di Fermo

Questa mattina, al tribunale di Fermo, è iniziato l’esame da parte della magistratura dei testi, i primi tre, sul processo di via Respighi. Il giudice ha inizialmente pronunciato un’ordinanza in merito alle eccezioni sollevate dall’avvocato della Coop nei confronti della costituzione di parte civile sia del Comune, difeso dall’avvocato Stefano Chiodini, sia della socia della Coop. Oggi, dunque, ennesima tappa della vicenda di via Respighi che vede imputati i rappresentanti della Coop, della Cosmo, dirigenti del Comune e un architetto. Il giudice ha rigettato le eccezioni formulate dai legali della Coop che chiedevano l’esclusione della parte civile costituita dal Comune di Fermo e della socia Coop. A quel punto dibattimento aperto con i testimoni che hanno iniziato a sfilare davanti al giudice. In tre, oggi, sono stati ascoltati dalla magistratura fermana. Per ascoltare gli altri testi, aggiornamento al 30 gennaio. Lunga schiera di avvocati di grido, nelle aule della giustizia fermana: dall’avvocato Della Valle che difende il libero professionista implicato nella vicenda, a Sirotti che difende il gruppo Coop e Melchionda che difende la Cosmo. La difesa della dirigente comunale è affidata a Bargoni mentre, si diceva, il Comune è rappresentato da Chiodini. La socia Coop si è affidata a Corso.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti