facebook twitter rss

Riparte a Fermo l’attività di Forza Nuova:
“Centinaia di firme raccolte contro lo Ius Soli”

FERMO - Il dirigente nazionale forzanovista Astolfi: "Ci candidiamo ad essere punto di riferimento per chi è disposto a scendere in strada con noi per difendere la nostra Patria da questa che definiamo una invasione programmata"
Print Friendly, PDF & Email

“Approda anche nel capoluogo di provincia la raccolta firme dei militanti marchigiani di Forza Nuova contro l’approvazione della proposta di legge sullo Ius Soli. Nelle ultime ore un gruppo di militanti del movimento nazionalista ha incontrato i residenti del capoluogo marchigiano in via Vittorio Veneto con la raccolta di centinaia di firme contro lo Ius Soli. “Riparte con successo l’attività di Forza Nuova anche nel Fermano, dove molti cittadini si sono fermati con noi per sostenerci e per dare la loro disponibilità ad unirsi a noi in questa lotta – afferma con orgoglio il dirigente regionale di Forza Nuova, Luciano Astolfi – anche a Fermo i cittadini si sono dimostrati interessati ad ascoltare le nostre istanze ed a partecipare attivamente firmando la petizione.

Forza Nuova rimarrà saldamente in opposizione alla proposta di legge sullo Ius Soli, in base al cui principio si riconoscerà la cittadinanza italiana a chi è ‘nato nel territorio della repubblica da genitori stranieri, di cui almeno uno sia residente legalmente in Italia’ permettendo, di fatto la cittadinanza anche se uno dei due genitori dovesse essere clandestino. Una vergogna. La presenza attiva di tutti i cittadini che si sono fermati con noi – continua Astolfi – ci da forza e ci fa capire che stiamo procedendo nella direzione giusta. Ci candidiamo ad essere punto di riferimento per chi è disposto a scendere in strada con noi per difendere la nostra Patria da questa che definiamo una invasione programmata”.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti