facebook twitter rss

La Malloni cede a Teramo
senza demeritare

SERIE B - Partita pressoché equilibrata ma dall'esito amaro. Per coach Domizioli va in archivio la prima di due trasferte consecutive: domenica prossima nuovo viaggio in Abruzzo per la sfida contro la Amatori Pescara
Print Friendly, PDF & Email

TERAMO – Secondo stop consecutivo per la Malloni che al PalaScapriano cede 78 – 63 dopo una gara equilibrata. Teramo vince grazie ad una eccellente serata dall’arco con un 53% che ha spostato gli equilibri di un match nel quale la Malloni è stata brava a restare nonostante il -10 (48 – 38) in apertura di terzo quarto.

IL TABELLINO

TERAMO BASKET 1960 78: Salamina 18, Lagioia 17, Nolli 12, Musso 11 , Staffieri 8, Cicognani 6, Milojevic 4, Di Eusanio 2, Piccinini 0, Errera 0, Ceci 0, Manente 0. All. Bianchi 

MALLONI BASKET PORTO SANT’ELPIDIO 63: Cernivani 19, Zanotti 14, Navarini 7, Piccone 7, Bravi 7, Maggiotto 5, Torresi 2, Romani 2, Cinalli 0, Rosettani 0, Prati 0, Balilli 0. All. Domizioli 

ARBITRI: Fiore e Nuzzo

PARZIALI: 16 – 21, 36 – 33, 54 – 53

LA CRONACA

Coach Domizioli ritrova Torresi nello starting five ma ad accendersi in un amen è Cernivani che piazza due bombe consecutive. Al primo intervallo è vantaggio Malloni 16-21 con ben 18 punti realizzati dalla linea dei 6.75. Teramo cambia marcia nei secondi dieci minuti: si accendono gli esterni Nolli, e Salamina, sale in cattedra La Gioia e massimo vantaggio biancorosso (31-24) con poco meno di tre minuti da giocare prima della pausa lunga. Cinque punti di Cernivani e due di Maggiotto consentono ai biancoazzurri di chiudere sotto di due (33-31) alla seconda sirena.

Il terzo parziale si apre con un Salamina scatenato, tre triple consecutive dell’esterno teramano e padroni di casa che scappano sul 48-38. La Malloni non si disunisce, di squadra resta a contatto con l’avversario e con i due personali di Zanotti torna anche a -1 (54-53). All’alba degli ultimi dieci minuti Porto Sant’Elpidio mette anche la testa avanti (59-60) ma è di fatto l’ultimo acuto di Romani e compagni che da lì alla fine realizzeranno soltanto quattro punti.

Finisce 78 – 63 per Teramo, una forbice fin troppo ampia per i valori mostrati dal campo ma di sicuro un successo meritato dagli abruzzesi che salgono ora a quota 4 agganciando proprio la Malloni. Prossimo turno ancora lontano dal parquet amico per la Malloni, domenica si va a Pescara contro l’Amatori reduce da una roboante vittoria sul campo di Recanati.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti