facebook twitter rss

L’Europa chiede di ridare potere
alle Province, la politica cosa fa?

FERMO - Presa di posizione di Giuseppe Amabili e Umberto Maria Perosino della Rsu Cgil, che rimarcano il silenzio delle forze politiche sul tema
Print Friendly, PDF & Email

Della posizione del Consiglio d’Europa sulle Province italiane aveva parlato ieri la presidente Moira Canigola (LEGGI QUI). Oggi anche la Rsu Cgil dell’Ente prende posizione, che rimarca come sul tema ci sia stato “un silenzio imbarazzato ed imbarazzante silenzio” da parte delle forze politiche.

“Una delle frasi più ricorrenti – affermano il coordinatore Giuseppe Amabili ed il delegato provinciale Umberto Maria Perosino – nel linguaggio dei nostri politici quando sono in difficoltà a spiegare misure in difesa del Sistema Bancario o direttive che vanno a danno delle nostre produzioni agricole etc è: ‘Ma ce lo chiede l’Europa’.

Il Consiglio d’Europa si è espresso in maniera netta sulla irresponsabile scelta della abolizione delle Province, dopo che con il Referendum popolare particolarmente partecipato e con un No nettamente vittorioso aveva bocciato la riforma costituzionale: proposta che prevedeva anche l’abolizione delle Province”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti