facebook twitter rss

Di Angilla: ”Sutor mio primo amore,
ma l’Icubed è la mia famiglia da sei anni”

SERIE C SILVER - Sabato a Pedaso, con palla a due alle 21.15, la sfida tra i locali della Icubeb ed i veregrensi in cerca di riscatto dopo la sconfitta domestica patita, nel turno alle spalle, per mano della Bramante Pesaro. Il match nelle parole dell'ex sutorino da più di un lustro in forza ai rivieraschi
Print Friendly, PDF & Email

MONTEGRANARO – Dopo la sconfitta di sabato, in casa contro Pesaro, è tempo per la Sutor di rifarsi nell’ostico campo di Pedaso. Il capitano dei bianco-rossi è una vecchia conoscenza gialloblù, trattasi del montegranarese d.o.c. Riccardo Di Angilla. Ecco dunque i suoi umori nei giorni che precedono la sfida tra la città natale del cestista e la società in cui milita da oltre un lustro.

Di Angilla, sabato sfiderà il suo passato: che sensazioni proverà e, soprattutto, che cosa rappresenta la Sutor per lei?

“Per me rappresenta tante cose. Sicuramente è stata la parola che mi ha fatto innamorare e scoprire questo splendido sport. Sono molto legato a quelle 5 lettere: mio padre, 27 anni fa, mi ha portato in quel palazzetto e da quel giorno mi è rimasta nel cuore. Mai avrei pensato di giocare contro la squadra che ho tifato fin da piccolo. È inutile dire che sarà una partita come le altre, perché so che non sarà così!”

Come vede la storica società di Montegranaro in questo campionato? Chi teme di più tra i giocatori del suo roster?

“La Sutor è una grande squadra, costruita bene, con tanti giocatori bravi che possono fare molto bene. Se dovessi scegliere un nome, direi Temperini, anche se mi fa molta più paura ( sorride ) d’estate quando giochiamo contro a beach tennis.

Ci racconti della pallacanestro Pedaso…

“Sono sei anni che vesto il biancorosso e devo dire che è una delle poche isole felici rimaste nel fermano “cestisticamente parlando”.  Negli anni ci siamo tolti diverse soddisfazioni; quest’anno siamo un gruppo nuovo e giovane, ci vorrà un po’ di tempo e pazienza prima di trovare un giusto equilibrio di squadra”.

Chi vede come favorita per la conquista della regoular season?

“È un campionato molto equilibrato, ma penso che la regoular season la vincerà Il Campetto Ancona”.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti