facebook twitter rss

Montefano e Futura non si fanno male,
è pari al Comunale di via Imbrecciata

PROMOZIONE - Termina 1-1 il posticipo domenicale tra i viola di Lattanzi e i rossoblù di Calvà. Decidono le reti di Bonacci e Spinozzi. I locali non riescono ad avvicinarsi alla zona playoff, gli ospiti trovano un buon punto in attesa della Sangiorgese
lunedì 6 novembre 2017 - Ore 00:14
Print Friendly, PDF & Email

L’undici scelto da Matteo Calva’ a Montefano, lo stesso della vittoria sul Colli

MONTEFANO (MC) – Squadra che vince non si cambia. Matteo Calvà sceglie la linea della continuità e, dopo il successo casalingo sull’Azzurra Colli, ripropone lo stesso undici iniziale per cercare di mettere in difficoltà il Montefano. Impresa che gli riesce perché la sua Futura blocca sul pari gli uomini di Roberto Lattanzi.

L’1-1 finale è figlio delle marcature di Bonacci, secondo miglior realizzatore viola con 3 reti (dietro solo ad Aquino 5), e Alessandro Spinozzi, l’uomo del momento in casa rossoblù (2 reti all’attivo come Bracciotti, senza però calciare rigori).

IL TABELLINO

MONTEFANO 1 (4-2-3-1): Rocchi; Cesari, Moschetta, Donati, Mengoni; Gigli, Camilloni; Bonacci, Rossini, Palmucci; Aquino. A disposizione: Sopranzetti, Dourasse, Lorenzetti, Cingolani, Silvestroni, Bonifazi, Cammertoni. All. Roberto Lattanzi

FUTURA 96 1 (4-3-1-2): Verone; Murazzo Antonio, Marzan, Smerilli, Belleggia; Capiato, Murazzo Gianluca, Conte; Bracciotti, Malaspina, Spinozzi. A disposizione: Mureni, Verducci, Bordoni, Vitellozzi, Bartolini, Iena, Felicetti. All. Matteo Calvà

RETI: Bonacci, Spinozzi

ARBITRO: Simone Marconi di Jesi, assistenti Luigi Cosignani e Marco Scarpetti di San Benedetto del Tronto

L’ANALISI

Il Montefano perde una ghiotta opportunità di agganciare il duo Helvia Recina e Chiesanuova a quota 13 punti in piena zona playoff e rimane al centro della classifica in ottava posizione. Ci sarà tempo e modo di rifarsi già tra sette giorni nel big match contro l’Atletico Piceno di Gennaro Grillo. La Futura 96 riesce a strappare un buon punto contro un avversario agguerrito e difficile da affrontare nella propria tana.

Priva di diversi giocatori simbolo era importante per la formazione fermana non perdere e muovere la classifica. Il nono posto acquisito dà la possibilità di puntare in alto, o perlomeno di poter pensare a qualcosa di più della salvezza, ma occhio perché la classifica è corta e la griglia playout è dietro l’angolo. Domenica prossima test di maturità per gli uomini di Calvà: al Postacchini arriverà la Sangiorgese, seconda in classifica.

 

Leonardo Nevischi

Ecco come varia la classifica dopo la 7ª giornata

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X