facebook twitter rss

Rifiuti abbandonati, Ciarrocchi:
“Serve tracciabilità, grazie
ai cittadini per le segnalazioni”

FERMO - L'assessore all'Ambiente torna sulle ultime sollecitazioni (via Gigli e via Ugo Foscolo) e invita a contattare sempre i Vigili Urbani per poi far attivare l'Asite
Print Friendly, PDF & Email

di Andrea Braconi

Una settimana dopo (LEGGI QUI) i rifiuti sono ancora lì, gettati dietro i normali cassonetti dell’immondizia. Cassonetti che sono stati regolarmente svuotati, senza che però il personale dell’Asite abbia provveduto a rimuovere le latte di mastice e barattoli di vernice lasciate abusivamente in terra.

Così questa mattina un residente di via Gigli, strada molto popolata che si immette lungo la Castiglionese, ha preso il telefono e ha contattato direttamente la società incaricata della gestione del ciclo dei rifiuti. All’uomo, che ha rimarcato la propria incredulità per il mancato intervento a distanza di così tanti giorni, è stato garantito che nelle prossime ore un’apposita squadra provvederà a liberare l’area.

“Su mia iniziativa – spiega a Cronache Fermane l’assessore all’Ambiente Alessandro Ciarrocchi – ho chiesto al comandante della Polizia Municipale di chiedere alle aziende che vendono il mastice di tracciare le latte, perché quando andiamo a risalire all’abbandono arriviamo alla ditta che ha venduto la partita di merce, ma poi questa non riesce a collegarla con l’acquirente perché non ha un registro specifico. Quindi, per iscritto e diffidando queste aziende abbiamo chiesto per le prossime vendite di mettere la tracciabilità dei lotti di mastice. Questa iniziativa presa dovrebbe fare da deterrente nei confronti di chi ha la brutta abitudine di gettare queste latte dove non dovrebbe”.

Di fronte a casi di questo tipo, Ciarrocchi invita i cittadini a rivolgersi prima ai Vigili Urbani. “Non siamo di fronte ad un conferimento scorretto, ma si tratta di un abbandono di rifiuti costituente reato. Quindi, bisogna chiamare i Vigili per sollecitare il loro intervento. Poi loro, a seguito dell’accertamento dell’infrazione, trasmettono il verbale all’Asite per la rimozione dei rifiuti”.

Doveroso da parte dell’Amministrazione comunale un ringraziamento a chi ha comunque segnalato l’abbandono. “È un po’ come quello che abbiamo fatto sul lungo Tenna, con un cittadino che si è messo in contatto con i Vigili dandogli dati oggettivi e grazie a questo abbiamo individuato uno degli autori, che con un camion andava a scaricare l’amianto sul lungo Tenna. Da parte nostra, quindi, l’attenzione è massima”.

Diversa è la questione dei rifiuti in via Ugo Foscolo. “Quando ieri ho visto la segnalazione di Cronache Fermane (LEGGI QUI) ho disposto degli accertamenti, sia chiamando Tomassini che è il responsabile dei rifiuti e dello spazzamento per l’Asise, sia Paccapelo dell’Ufficio Ambiente i quali mi hanno confermato che non c’è alcuna segnalazione pervenuta da privati al Comune. La prima, quindi, è stata la vostra. Paccapelo, che tra l’altro ringrazio, ha verificato tutto in maniera solerte: si tratta, infatti, di un’area cantiere della Provincia che, dopo aver fatto dei lavori, al momento non ha ancora rimosso il materiale. Provincia che, dopo la sollecitazione, dovrebbe provvedere alla rimozione a breve. Non si tratta, quindi, di rifiuti, ma di scarti di lavorazione”.

Latte di mastice e barattoli di vernice abbandonati dietro i cassonetti

FOTO SEGNALAZIONE Rifiuti abbandonati, la rabbia dei residenti: “Da due mesi nessuno li ha portati via”


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X