facebook twitter rss

Loira al vetriolo contro Casa Pound:
“Non accetto minacce, parlano
di degrado per quattro senzatetto”

PORTO SAN GIORGIO - Il primo cittadino non ha affatto gradito l'aut aut di Pacini & co. "La loro è un'iniziativa pericolosa. Siamo persone delle istituzioni e lavoriamo con gli strumenti forniti dalla legge. Rifarò un'ordinanza anti-accattonaggio molesto. Stiamo lavorando su ex Cespi per uno spazio dormitorio"
sabato 11 novembre 2017 - Ore 12:06
Print Friendly, PDF & Email

Il sindaco Nicola Loira

“Non accetto minacce da Casa Pound che non ha alcun diritto di parlare di degrado nella nostra città”. Il sindaco Nicola Loira non va per il sottile nel replicare alla passeggiata di Casa Pound e, soprattutto, alla lettera con cui Pacini & co. hanno chiesto al primo cittadino di intervenire immediatamente altrimenti torneranno in strada con i residenti (leggi l’articolo). Tutto nasce dalla presenza di balordi in centro e, da un pò di tempo a questa parte, di quattro senzatetto che dormono nella galleria Pieri: “Da Casa Pound ho ricevuto un invito che giudico minaccioso – le parole di Loira – e vorrei stigmatizzare con forza, a nome di tutta l’amministrazione, quella loro iniziativa che può avere delle conseguenze pericolosissime con iniziative private. Io sono un uomo delle istituzioni e parlo come tale. Ci muoviamo attraverso i canali e con gli strumenti che vengono forniti dalla legge. Qualche senzatetto non trasforma la nostra città in una località in degrado. E non dimentichiamoci che la galleria Pieri è un’area privata aperta all’uso pubblico. Anzi, dirò di più, quest’estate ho contattato il capo condomino per manifestare la disponibilità dell’amministrazione a organizzare qualcosa per la riqualificazione dell’area. E aggiungo: non più di una ventina di giorni fa, su mia iniziativa, le Ferrovie dello Stato hanno rimosso dei giacigli dove dormivano dei senzatetto. Ma sappiamo che l’efficacia di simili iniziative è relativa e i risultati non sono attribuibili a un sindaco.

Casa Pound in viale Cavallotti

Certo, le procedure burocratiche spesso sono inefficienti in materia di accattonaggio molesto. Si dica anche però che qualche giorno fa proprio degli accattoni sono stati allontanati dalle forze dell’ordine con cui siamo in contatto costante. Ieri, in prefettura, abbiamo parlato anche di questo fenomeno. E ho avuto garanzie di presidi sul territorio e in centro. L’iniziativa di Casa Pound è pericolosa – rimarca Loira – perché può alimentare iniziative individuali dannose. Le forze dell’ordine se ne stanno occupando. Sia chiaro che questa non è la città del ‘fai-da-te'”. Il sindaco Loira, in passato, ha però firmato un’apprezzata ordinanza anti-accattonaggio: “E la rifarò. Per i senzatetto ci stiamo attivando anche per ricavare uno spazio dormitorio nei locali dell’ex Cespi”.

Degrado in centro, Casa Pound in strada e lettera al Comune: “Serve una soluzione in tempi brevi”


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..



1 commento

  1. 1
    Raffaele Cioppa il 12 novembre 2017 alle 12:18

    Io non capisco perché tanto interesse per 4 senzatetto a porto s giorgio …. sulla statale 16 all altezza di Lido di Fermo e Porto s. Elpidio si vede il vero degrado. …. perché questi signori non vanno a fare là le loro “passeggiate”?

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X