facebook twitter rss

Una ciclopedonale tra due province,
per il Fermano a Porto Sant’Elpidio
e Sant’Elpidio a Mare

TURISMO - Il progetto coinvolge Civitanova Marche, Potenza Picena e, per il Fermano, Porto Sant'Elpidio e Sant'Elpidio a Mare. Riunione dei sindaci a Palazzo Sforza
mercoledì 15 novembre 2017 - Ore 14:59
Print Friendly, PDF & Email

Quattro comuni uniti da un’unica pista ciclopedonale. Prende forma il progetto di sviluppare le possibilità di fruizione del territorio in bicicletta dopo l’incontro preliminare che si è svolto questa mattina, a Palazzo Sforza, tra i sindaci di Civitanova, Fabrizio Ciarapica, di Potenza Picena, Francesco Acquaroli, di Porto Sant’Elpidio, Nazzareno Frenquellucci e di Sant’Elpidio a Mare, Alessio Terrenzi. Presenti anche l’assessore ai lavori Pubblici di Civitanova Ermanno Carassai e alcuni responsabili dei rispettivi uffici tecnici comunali. Gli amministratori si sono confrontati nel corso del tavolo tecnico convocato dal comune di Civitanova, con l’intento di unire i territori di Civitanova, Porto Sant’Elpidio, Sant’Elpidio a Mare e Potenza Picena costruendo percorsi integrati di mobilità alternativa, dal Chienti alle colline del Fermano.

«Per superare i confini geografici – ha detto il sindaco Ciarapica al termine dell’incontro – bisogna prima superare le restrizioni mentali in cui spesso si cade per le tante difficoltà che si incontrano nel mettere in atto progetti condivisi. Per valorizzare le peculiarità del territorio e quindi sviluppare l’economia e il turismo non ci sono però altre strade che quelle del fare sistema in modo da offrire sempre più servizi ai cittadini e ai turisti che vengono nella nostra Regione. In questo caso, i fiumi non segnano solo limiti, come un tempo, ma sono ponti per unire paesi tramite una viabilità alternativa, con vantaggi per l’ambiente e per la qualità di vita. In alcuni punti si tratta solo di completamento delle piste esistenti, come tra Porto Sant’Elpidio e Civitanova, in altri si tratta di creare nuovi collegamenti. Di certo il massimo risultato si ottiene aprendosi al dialogo e alla collaborazione. Questo lavoro vede Civitanova come comune capofila, e i tecnici si metteranno a lavoro per reperire le risorse perché in questo settore ci sono tanti incentivi, vedremo se regionali od europei in caso di interventi con interesse sovra-comunale».

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X