facebook twitter rss

La capolista Montegiorgio cade sul
fondo della Biagio Nazzaro

ECCELLENZA - La rete di Nazziconi serve a poco, Cavaliere e Domenichetti condannano la battistrada alla prima sconfitta di stagione, risultato che non macchia il cammino sin qui messo in luce dai ragazzi di mister Paci
domenica 26 novembre 2017 - Ore 18:58
Print Friendly, PDF & Email

Una fase del match tra Biagio Nazzaro e Montegiorgio

CHIARAVALLE (AN) – Che prima o poi sarebbe successo c’era da aspettarselo, anche dal mero punto di vista matematico. La capolista rossoblù inciampa così nella prima sconfitta di stagione, cedendo il passo in esterna alla Biagio Nazzaro di mister Lombardi, nel Fermano alla fine della prima decade degli anni 2000 in sella al Montegranaro Calcio tra Promozione ed Eccellenza. Nessun’ombra, comunque, sul cammino sin qui mosso dai ragazzi di Paci, escluso l’episodio in esame, protagonisti per ora di un solo pareggio al lato di una sconfinata serie di vittorie.

IL TABELLINO

BIAGIO NAZZARO CHIARAVALLE 2: Marziani; Sampaolesi, Medici, Focante, Gradara; Daidone (38′ st Sulejmani), Rossini, Santoni, Domenichetti; Carsetti (35′ st Pieralisi), Cavaliere. A disposizione: Bontempo, Brega, Mengaroni, Camolli, Parasecoli. All. Lombardi

MONTEGIORGIO 1: Verdicchio; Donnari, Zancocchia, Marini; Nazziconi, Polini, Omiccioli, Albanesi, Ruggieri (26′ st Di Ruscio); Adami, Sbarbati. A disposizione: Monachesi, Falanga, Passalacqua, Sulpizi, Di Nicolò, Ferranti. All. Paci

ARBITRO: Gagliardini di Macerata

RETI: 31′ pt Cavaliere (rig.),  35′ Domenichetti, 2′ st Nazziconi

NOTE: ammoniti Santoni, Verdicchio e Zancocchia; angoli  2-4; spettatori 300 circa

LA CRONACA

Il Montegiorgio per proseguire con il monopolio in testa alla classifica, i padroni di casa per lasciarsi alle spalle i bassifondi di graduatoria ed approdare in zone meno pericolanti. Con tali premesse, circa al quarto d’ora di gioco, ecco il primo squillo griffato Sbarbati e poco dopo l’invito di Albanesi non fruttato con il tempo giusto da Donnari. Poi è lo stesso Albanesi che, messosi in proprio, sollecita di testa Marziani. Tutti tentativi respinti al mittente dalla retroguardia anconetana, che passa al contrattacco con gli altri reparti a cavallo della mezz’ora.

Daidone crea, Domenichetti conclude e Verdicchio respinge ma sulla corsa di Cavaliere, repentino dell’anticipare l’uscita del numero uno di Paci che frana sulla punta per il penalty, realizzato dallo stesso Cavaliere. Il vantaggio carica l’undici biagiotto e sul finire di tempo Domenichetti si ripete al tiro trovando, da esterno, la rete del raddoppio.

Il Montegiorgio ha abituato gli spettatori d’Eccellenza a recuperi in corso d’opera, ed è quindi proprio agli inizi della ripresa che i rossoblù macinano gioco e campo alla ricerca della risalita. Nazziconi, giusto al secondo minuto delle rinnovate ostilità calcistiche, libera così la sberla di destro che vale il (definitivo) 2 – 1. Omiccioli ed Adami costringono pertanto il portierino classe ’98 agli straordinari, con la Biagio ora chiamata a difendersi davanti alla capolista, ordinata nel costruire la propria manovra. I minuti passano ma stavolta la squadra che da sempre in stagione è stata in grado di rimontare, anzi, ribaltare i passivi prima del 90′ non riesce a scardinare la resistenza avversa. L’ultimo sussulto arriva dalla distanza, con il tentativo di Marini terminato a lato dello specchio.

La contemporanea vittoria dell’Urbania sul Barbara accorcia così, si fa per dire, le lunghezze di distacco tra rossoblù e la prima inseguitrice nel girone a 10 lunghezze, una misura del tutto in grado di mettere in luce il buon lavoro fatto sino ad ora del collettivo montegiorgese.

Paolo Gaudenzi


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X