facebook twitter rss

TiEmme, la marcia prosegue
ma quanta fatica contro gli 88ers

SERIE D - La sfida interna contro i civitanovesi termina con il successo fermano per 67 a 54 dopo un'altalena di emozioni figlia dei continui sorpassi e controsorpassi
domenica 26 novembre 2017 - Ore 16:03
Print Friendly, PDF & Email

FERMO – Continua la serie positiva della TiEmme Basket nel campionato di Serie D girone B. A farne le spese nella ottava giornata è la squadra degli 88ers di Civitanova Marche. Il risultato finale, però, che vede avanzare di tredici lunghezze la formazione fermana, non inganni: il numeroso pubblico che ormai abitudinariamente assiste alle partite nella palestra Coni ha visto un alternarsi di vantaggi e svantaggi da far girare la testa anche a funamboli provetti.

IL TABELLINO

TIEMME BASKET FERMO 67: Venditti 16, Poggi, Tortolini 8, Amelio 9, Santini 3, Cingolani 6, Luciani, Antinori 2, Sabbatini, Gagliardoni 3, Cardarelli 20, Tomassini. All. Marilungo

88ERS CIVITANOVA MARCHE 54: Cuna 1, Bordignon 11, Nikic, Polidori 10, Ferraro 8, Bovari 3, Tappatà 10, Evangelisti, Pacioni 4, Testasecca 7. All. Palmieri

PARZIALI: 21 – 10; 26 – 32; 52 – 41

LA CRONACA

La gara inizia in discesa per la TiEmme che colpisce ai fianchi in velocità e precisione gli attoniti ottantottini che marcavano al suono della prima sirena uno svantaggio di undici punti. Un primo quarto davvero convincente con alla guida un indomito Mattia Cardarelli che terminerà la gara come miglior realizzatore. Poi il secondo quarto. Un’altra partita. I fermani della TiEmme lenti e ingessati subivano i tiri da fuori sempre a segno di Bordignon, Ferraro e Polidori ribaltando completamente la situazione. Con un secco 2 a 15 in cinque minuti, il secondo quarto termina impietosamente 5 a 22 per i civitanovesi che si ritrovano con un sostanzioso vantaggio all’inizio dell’intervallo lungo.

Di nuovo in campo per la seconda parte, la TiEmme accelera in partenza e ritrova oltre i punti mancanti anche la brillantezza e la velocità del primo quarto. Quello che sembrava impossibile poco prima ora diventa improvvisamente troppo facile. Oltre i soliti punti di Cardarelli e Venditti vanno segnalate alla cronaca le triple di Gegè Amelio che contribuiscono a riportare in fuga la TiEmme che chiude il terzo quarto a 22 a 9. Ma il vantaggio di più 11 non rassicura il pubblico che, scottato dall’esperienza del secondo quarto, incrocia le dita e spera di non rivederlo di nuovo. Infatti così sarà. Un calo di tensione, ovviamente, c’è stato dato dalla stanchezza e dalla sostanziale tranquillità ma che non ha compromesso il risultato finale terminato nell’ultima frazione di gara in sostanziale parità di canestri e che consente alla TiEmme di aggiungere altri due punti in classifica.

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X