facebook twitter rss

Verso il nuovo sindaco di Porto Sant’Elpidio:
si profila una corsa a sei

PORTO SANT'ELPIDIO - Il quadro è ancora in divenire, ma le manovre in vista della prossima primavera sono partite e da qui a fine anno prenderanno forma schieramenti e candidature. Lavori in corso anche per la composizione di un polo tutto civico, che attende l'impegno di un noto professionista elpidiense come candidato sindaco
lunedì 27 novembre 2017 - Ore 15:23
Print Friendly, PDF & Email

Il Comune di Porto Sant’Elpidio

 

Il sindaco Franchellucci

Una corsa a 6, con un affollamento di liste civiche, quella che inizia a profilarsi per le prossime elezioni amministrative a Porto Sant’Elpidio. Il quadro è ancora in divenire, ma le manovre in vista della prossima primavera sono partite e da qui a fine anno prenderanno forma schieramenti e candidature. La prima mossa “ufficiale” è stata quella di Porto Sant’Elpidio al centro-Udc, neonata lista che ha anunciato la sua presenza venerdì scorso al fianco del sindaco uscente Nazareno Franchellucci e arruolato il consigliere di maggioranza Massimo Rocchi. E’ il primo tassello di una coalizione che ruoterà intorno al Partito democratico e sembra intenzionata a puntare molto sul civismo. Franchellucci con ogni probabilità comporrà una sua lista, inoltre non dovrebbero esserci problemi con la civica storica della città, Impegno per Porto Sant’Elpidio, ormai da quasi un ventennio un elemento importante nel centrosinistra locale. Molto meno scontato che si riproponga Popolari per Porto Sant’Elpidio, la civica guidata nelle ultime due legislature da Milena Sebastiani. L’assessore, salvo colpi di scena, sarà della partita, ma non è certo che comporrà una sua lista. Dovrebbe riproporsi anche Obiettivo futuro, rappresentato in Consiglio comunale da Giuseppe Summa.

Lavori in corso anche per la composizione di un polo tutto civico, che attende l’impegno di un noto professionista elpidiense come candidato sindaco. Il gruppo si è riunito venerdì sera per valutare la fattibilità di un’operazione trasversale, che vedrebbe in campo diversi volti nuovi ed esterni ai partiti ed alcune figure di lungo corso della politica locale. Un work in progress destinato a chiudersi a stretto giro. Il candidato in pectore ha preso qualche giorno di tempo per riflettere e valutare come conciliare l’eventuale impegno in politica con l’attività lavorativa, entro la prossima settimana si capirà se il progetto sia destinato a salpare o no.

A sinistra del Pd dovrebbe prendere forma una lista che radunerà componenti di Sinistra italiana, ex di Rifondazione comunista e Sel. Ci sarà sicuramente il Movimento 5 stelle, che dopo l’estate ha aperto una sorta di bando per asipiranti candidati in Consiglio comunale, destinato a chiudersi a gennaio, quando si tireranno le somme e si andrà alla composizione della lista ed alla scelta del candidato sindaco. Ha espresso l’intenzione di essere in campo anche Casa Pound, che ad un’assemblea pubblica del mese scorso alla Piccola ha annunciato la volontà di partecipatre alle amministrative 2018.

Da sin. Farina, Del Vecchio, Greci

Lavori in corso anche nel centrodestra, che cerca una quadratura per andare compatto con Lega nord, Fratelli d’Italia e Forza Italia. Non ci sono grossi problemi sulle due prime forze, che marciano coese, mentre gli azzurri stanno prendendo tempo per valutare i possibili scenari. Ad oggi l’ipotesi più probabile sembra la candidatura del coordinatore provinciale di Fdi Giorgio Marcotulli, con l’appoggio del suo partito, della Lega e di una lista civica, in attesa del possibile appoggio da parte di Fi.

E proprio sul fronte del centro destra è di oggi pomeriggio la nota dei tre capigruppo FI di Porto Sant’Elpidio, Porto San Giorgio e Sant’Elpidio a Mare che, nell’analizzare l’assetto politico su scala locale e nazionale, annunciano: “In qualità di Capigruppo Fi dei Comuni di Porto San Giorgio, Sant’Elpidio a Mare, (eletti alle ultime elezioni comunali) e Porto Sant’Elpidio, siamo per l’unità del Partito e del Centrodestra. Lavoriamo e lavoreremo, uniti e compatti, per la vittoria di Forza Italia. Siamo, e sempre saremo, con il Presidente Berlusconi e con il Partito nazionale, e siamo assolutamente contro chi tende a spaccare Forza Italia e a infangare il lavoro dei suoi esponenti su scala nazionale e locale”.

M.M.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X