facebook twitter rss

Minnozzi mette k.o. il P.S.Elpidio,
Porto d’Ascoli in zona playoff

ECCELLENZA - Sotto la pioggia battente del Ciarrocchi, gli ascolani continuano a splendere trovando la quinta vittoria su cinque partite disputate dopo il cambio di tecnico. Gli elpidiensi invece non riescono a scrollarsi di dosso il terzultimo posto, più pesante dei panni bagnati di fine gara
domenica 3 dicembre 2017 - Ore 00:56
Print Friendly, PDF & Email

Matteo Minnozzi, 21 anni, stretto tra la morsa dei difensori elpidiensi: Riccardo Marcantoni, 31, e Eddy Mengo, 39

PORTO D’ASCOLI – Cinque vittorie su cinque gare con 17 reti all’attivo. La cura Alfonsi funziona a meraviglia per il Porto d’Ascoli che ingrana la quinta e sale in piena zona playoff dopo che ad inizio stagione aveva toccato i bassifondi della classifica fino ad assaporare il penultimo posto. Minnozzi giornata dopo giornata diventa sempre più l’emblema di questa squadra, quattordicesimo gol in questo avvio di campionato per l’attaccante originario di Castelfidardo.

Discorso diverso, invece, per il Porto Sant’Elpidio. Sesta sconfitta in 13 gare (sei pareggi e una sola vittoria). La compagine elpidiense continua a faticare sotto porta e di conseguenza ne viene a mancare il feeling con i punti.

IL TABELLINO

PORTO D’ASCOLI 1 (4-4-2): Di Nardo; Antonelli, Ciotti, Sensi, Trawally; Gregonelli (20′ st Schiavi), Gabrielli, Rossi, Renzi; Rosa (20′ st Bucchi), Minnozzi. A disposizione: Verissimo, Mazzagufo, Cocciò, Gagliardi, Rossetti. All. Sante Alfonsi

PORTO SANT’ELPIDIO 0 (5-3-2): Melillo; Simoni, Castracani (28′ pt Marcantoni; 17′ st Chiappini), Mengo, Nicolosi, Stortini; Giacomozzi (17′ st Belletti), Ionni, Marozzi; Cingolani, Cuccù. A disposizione: Smerilli, Marconi, Brunelli, Ribichini. All. Stefano Cuccù

RETI: 33′ pt Minnozzi

ARBITRO: Riccardo Boiani di Pesaro; assistenti Giacomo Caporaletti di Macerata, Marco Mangiaterra di Macerata

NOTE: Ammonito Gregonelli; recupero +2′ +4′

LA CRONACA

Al Ciarrocchi di Porto d’Ascoli i ragazzi di Alfonsi, alla caccia del quinto successo consecutivo, si dispongono con il consueto 4-4-2 con Rosa e Minnozzi terminali offensivi. Di contro, il Porto Sant’Elpidio per sovvertire il periodo privo di reti lontano dal Ferranti e per tornare a far punti, pur cercando di non uscire dal campo sconfitti, si affida alla trazione posteriore con una difesa a cinque e lasciando il peso dell’attacco sulle spalle dei gemelli del gol (ormai ex) Cuccù – Cingolani.

Nelle prime battute del match si assiste ad un botta e risposta tra le due formazioni, con un Porto Sant’Elpidio fa la sua parte a testa alta senza nessun tipo di timore reverenziale. Primo terzo di gara apertissimo a qualsiasi soluzione: Giacomozzi pecca di mira imprecisa (10′), Ciotti va vicino al gol sugli sviluppi di un corner (12′), Cuccù servito da Giacomozzi spara alto (17′), Melillo compie un miracolo sulla punizione di Minnozzi (24′). I rivieraschi, però, durano solo mezzora, perché al 33′ Minnozzi approfitta di un errore difensivo ospite e supera Melillo con una conclusione estremamente angolata. 

Con la cronaca si giunge direttamente alla seconda frazione di gioco, nella quale i padroni di casa rimangono sornioni in attesa dell’occasione giusta per raddoppiare e con gli elpidiensi in continuo forcing offensivo ma dalla mira imprecisa. Le occasioni clou arrivano nel finale di gara, dove dal 38′ st al 44′ st Di Nardo è impeccabile in almeno tre interventi: prima devia in corner un bolide da fuori area di Chiappini, poi si supera ancora sul destro del centrocampista elpidiense ed infine sulla volee di Cuccù può solo rifugiarsi in corner mantenendo però la sua porta inviolata fino al triplice fischio.

Leonardo Nevischi


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X