facebook twitter rss

Montegiorgio di nuovo al tappeto,
l’Urbania cala il poker al Tamburrini

ECCELLENZA - Seconda sconfitta consecutiva per la capolista rossoblù, prima tra le mura amiche. I biancorossi durantini, attuali secondi, accorciano così a - 7 sull'undici di mister Paci con un risultato rotondo
domenica 3 dicembre 2017 - Ore 21:05
Print Friendly, PDF & Email

Lo stadio “Tamburrini” di Montegiorgio

MONTEGIORGIO – Passaggio di stagione delicato per la rosa guidata da Massimo Paci. Macchina da punti sino a poche partite fa, nel giro di due turni di campionato l’undici al comando dell’Eccellenza ha conosciuto altrettante amarezze dagli esiti delle sfide sul campo. Nella circostanza, sull’erba fermana oggi è passata l’Urbania, vice capolista che grazie allo scalpo prelevato direttamente alla prima della classe ha accorciato, relativamente, sulla stessa.

IL TABELLINO

MONTEGIORGIO 0 (3-5-2): Verdicchio; Zancocchia, Passalacqua, Donnari; Nazziconi (20′ st Sulpizi), Albanesi (34′ st Ferranti), Omiccioli, Polini, Marini (1′ st Vita); Adami, Sbarbati. All. Paci

URBANIA 4 (4-3-3): Pollini; Rossi (31′ st Renghi), Temellini, Patarchi, Hoxha (14′ st Mazzanti); Ricci (42′ st Giovannelli), Gaggiotti, Procacci; Pagliardini (37′ st Maroncelli), Ottaviani (45′ st Cantucci), Sacchi. All. Fucili

RETI: 3′ ed 8′ Pagliardini, 23′ st Ottaviani, 26′ st Donnari (autorete)

ARBITRO: Bocchini di Roma

LA CRONACA

Momento particolare per la capolista. Dopo lo scivolone patito sette giorni fa a Chiaravalle contro la Biagio Nazzaro ( leggi il nostro articolo ) nel pomeriggio odierno i rossoblù sono capitolati per la prima volta davanti al proprio pubblico. Ad azzannare la prima della classe l’Urbania, lesta a mettere subito sui binari giusti l’inerzia della contesa. Era infatti appena scoccato il terzo minuto di gioco e Pagliardini perforava le resistenze rossoblù al termine degli sviluppi di un calcio d’angolo. Il gol stimolava ulteriormente l’undici di mister Fucili, lesto a speculare sul Montegiorgio ferito. Ecco dunque trascorrere appena cinque minuti dalla rottura dell’equilibrio di partenza che Pagliardini trasformava un passaggio orizzontale della retroguardia di casa in un assist per il raddoppio. La reazione rossoblù transitava, in ottica finalizzazione, per i piedi delle due punte: segno dunque di una lucida costruzione della manovra. Dapprima c’era la conclusione di Sbarbati, respinta dalla difesa biancorossa, poi lo shoot mancino di Adami, spento lontano dallo specchio. Nel finale di frazione ritentava la sorte Sbarbati, ma Pollini e Patarchi tutelavano il doppio vantaggio.

Nel secondo tempo c’era il naturale prosieguo della rabbiosa reazione già manifestata dal MontegiorgioPaci concedeva l’esordio in mediana al neo acquisto Vita, subito a farsi notare con una conclusione da fuori area sfilata poco distante dal palo. A schiacciare sulla propria metà campo l’avversario, ci pensava poi anche la verve di Nazziconi, protagonista di un velenoso diagonale. Nel momento migliore dei rossoblù, come tipico del calcio, l’Urbania rialzava la testa. Nuovo corner in area locale, sfera giunta a Sacchi, appoggio ad Ottaviani e tris. A poco dalla mezz’ora scendeva definitivamente il sipario. Traversone biancorosso, Donnari cercava il rinvio in disimpegno difensivo ma colpiva male e trafiggeva così l’estremo Verdicchio per il definitivo, amaro e pesantissimo poker corsaro dei durantini. In classifica il Montegiorgio rimane al comando con 31 punti, alle spalle accorcia perciò l’Urbania, ora a quota 24.

Paolo Gaudenzi

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X