facebook twitter rss

Pista di ghiaccio, parlano i documenti,
Iacopini: “Inaccettabile che certa politica
continui a sporcare il Natale fermano”

FERMO - Daniele Iacopini: "Il bando è da 9 mila euro, non da 45 mila. 45 mila euro è l’indotto di cui si tiene conto nella formulazione del bando da parte della provincia, ma la delibera di giunta del comune di Fermo e la determina dirigenziale parlano di 9 mila euro"
martedì 12 dicembre 2017 - Ore 17:55
Print Friendly, PDF & Email

 

di Paolo Paoletti

“Merito, metodo e priorità dell’azione politica”, il capogruppo di Piazza Pulita Daniele Iacopini torna sulla vicenda pista di pattinaggio e sulle pesanti accuse relativa al bando lanciate ieri da Io Scelgo Fermo(leggi l’articolo). Dopo la replica della maggioranza compatta, Iacopini oggi lascia che a rispondere siano gli atti e le determine comunali, ovvero i documenti.

Iacopini che replica alla forza di minoranza e al suo capogruppo Pasquale Zacheo, evidenziando tre aspetti fondamentali. “Per quanto riguarda il merito – spiega  –  il bando è da 9 mila euro, non da 45 mila. 45 mila euro è l’indotto di cui si tiene conto nella formulazione del bando da parte della provincia, ma la delibera di giunta del comune di Fermo e la determina dirigenziale parlano di 9 mila euro. Basta leggerle, il riferimento è scritto nero su bianco.

Capogruppo di Piazza Pulita che aggiunge: “Per quel che riguarda il metodo è inaccettabile che certa politica continui a sporcare il Natale fermano. Inaccettabile ma non casuale. Da 3 anni a questa parte Fermo si sta caratterizzando sempre più per l’allestimento – tra le altre cose – di una serie di iniziative che hanno riportato la città al centro delle attenzioni, suscitando il gradimento di grandi e piccoli. E il Natale fermano è tornato ad essere un punto di riferimento per tutto il territorio. In tutte le città questo sarebbe un vanto per le diverse componenti locali, sociali e politiche. Dappertutto ma non a Fermo. E questo per opera di chi si era candidato a guidare la città… E’ tutto dire”.

Daniele Iacopini che conclude parlando di priorità dell’azione politica: “Tanta acrimonia e pervicace cattiveria mal si coniugano anche con l’oggetto del contendere. Stiamo parlando di una pista di ghiaccio, dalla spesa irrisoria per le casse comunali, che per oltre un mese allieterà le giornate dei fermani. Una montagna (di fango, di accuse ingiustificate, di volgari allusioni) per partorire il classico ‘topolino’. Tutto sproporzionato, tutto clamorosamente esagerato! Ma questa è la strategia del consigliere Zacheo: spargere dubbi, diffondere incertezza, minare la credibilità di chi ha avuto l’apprezzamento dei cittadini”.

GLI ALTRI DOCUMENTI:

LEGGI IL BANDO 2016

 

LEGGI IL BANDO 2017


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X