facebook rss

«Venga all’ufficio tributi del Comune»
ma è una trappola, vietato lasciare casa:
carabinieri già in azione

MONTE URANO - Qualche malintenzionato sta contattando telefonicamente i cittadini per farli presumibilmente allontanare da casa con la scusa che in Comune li aspetta una comunicazione importante. Ma è tutto falso
mercoledì 13 dicembre 2017 - Ore 17:16
Print Friendly, PDF & Email

di redazione CF

“Salve, chiamiamo dall’ufficio tributi del Comune. Potrebbe venire da noi per delle comunicazioni che la riguardano?”. Ebbene, grossomodo potrebbero essere queste le parole pronunciate da quel qualcuno dall’altra parte della cornetta. E fin qui potrebbe sembrare una comunicazione assolutamente innocua, istituzionale, comunale, se non fosse che nessun dipendente del Comune di Monte Urano sta contattando alcun cittadino. E oltretutto simili comunicazioni dall’ufficio tributi, da cartelle esattoriali a accertamenti, non arrivano mai con una telefonata preliminare. Insomma è un raggiro. Qualcuno, infatti, sta contattando i cittadini per farli andare in Comune. Perché? L’ipotesi più accreditata, a questo punto, è semplicemente per farli uscire di casa e magari entrare in azione e ripulire gli appartamenti degli ignari cittadini allontanatisi per sapere il prima possibile cosa li aspetta all’ufficio tributi. Ergo se si ricevono simili telefonate dal Comune non abboccare, non lasciare la casa incustodita e allertare immediatamente i carabinieri. Ai militari dell’Arma sono già arrivate alcune segnalazioni. E i carabinieri, su scala comunale e provinciale con la compagnia di Fermo guidata dal capitano Roland Peluso, sono già in azione per smascherare i criminali che si celano dall’altra parte della cornetta. Ovviamente l’allerta vale per tutti i residenti nel Fermano, non solo per i cittadini di Monte Urano. Sì perché i banditi potrebbero allargare le loro mire anche in altri Comuni. Antenne dritte, dunque, non solo quelle del telefono.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X