facebook twitter rss

Olivieri salva la Pinturetta,
Montalto rimontato nel finale

PROMOZIONE - Nella sfida tra matricole finisce pari e patta. Dal diluvio del Belletti ne esce fuori un 2-2 sudato e per quello visto in campo meritato. Apre Polini su punizione, raddoppia Cerca con un eurogol, accorcia le distanze Spagna e al 95esimo Matteo Olivieri la pareggia
sabato 16 dicembre 2017 - Ore 18:59
Print Friendly, PDF & Email

PORTO SANT’ELPIDIO – “E alla fine arriva Olivieri”. Potrebbe sembrare il titolo di un film, ma non lo è. Matteo Olivieri, classe 1998, è sempre di più la grande sorpresa del campionato della Pinturetta Falcor. Grazie alla sua quinta rete stagionale (quattro in campionato e una in coppa), la squadra di Daniele Fontana può tirare un sospiro di sollievo. Sotto di due gol, la Pinturetta riesce a rimontare e a portare a casa un punto importantissimo, che dà morale e fiducia in vista della trasferta di domenica prossima a Montefano, ma soprattutto permette di muovere la classifica.

IL TABELLINO

PINTURETTA 2 (4-4-2): Vallesi Luca; Verdecchia (45′ st Rakipi), Vallesi Matteo, Vergari Alessandro, Benigni (39′ st Cancellieri); Vergari Eros, Olivieri Matteo, Mancini, Dragjoshi (27′ st Olivieri Carlo); Postacchini, Spagna. A disposizione: Iacopini, Ferroni, Cicchini. All. Daniele Fontana

MONTALTO 2 (4-3-3): Paolini; Marilungo, Scielzo, Tassotti, Alessi; Giorgi, Polini (37′ st Di Buò), Carboni; Ciarrocchi, Matricardi, Carca (47′ st Ciucani). A disposizione: Minduli, Brasili, Pelliccioni, Gabrielli, Ruggeri. All. Roberto Ricciotti

RETI: 19′ pt Polini, 29′ pt Carca, 38′ pt Spagna, 50′ st Olivieri Matteo

ARBITRO: Vincenzo Matera di Matera; assistenti Nello Grieco di Macerata, Roberto Traini di Ascoli Piceno

NOTE: Ammoniti Verdecchia, Spagna, Scielzo, Marilungo, Carca; corner 3 – 5; recupero +3′ +5′

LA CRONACA

Sotto al diluvio del Belletti di Porto Sant’Elpidio va in scena lo scontro tra matricole: Pinturetta e Montalto. I locali, guidati dal neo tecnico Daniele Fontana, si schierano con un 4-4-2 con Postacchini e Spagna a sostenere il peso dell’attacco. Gli ospiti rispondono con il tridente Ciarrocchi, Matricardi, Carca nel reparto avanzato del 4-3-3 scelto da Roberto Ricciotti.

La prima vera occasione del match giunge al 16′ quando Paolini deve impegnarsi per respingere in tuffo la conclusione dalla distanza di Matteo Olivieri, ma tre minuti più tardi è il Montalto a passare grazie alla punizione capolavoro di Polini che dal vertice alto dell’area supera un inerme Vallesi con un destro chirurgico. Il gol spezza le gambe alla Pinturetta. La formazione locale si disunisce e se al 24esimo rischia di subire il raddoppio con l’estremo Vallesi attento su Matricardi, cinque minuti più tardi il portiere elpidiense nulla può fare sull’eurogol di Carca: lancio lungo dalle retrovie, l’attaccante accarezza il pallone, lo lascia rimbalzare e poi con un mezzo pallonetto di sinistro infila la sfera nella porta di Vallesi.

Servirebbe un episodio alla Pinturetta per riaprire il match e questo arriva al 38′ quando Stefano Spagna si guadagna un calcio di punizione dal limite dell’area, che lo stesso trasforma con una conclusione di potenza che Paolini non vede nemmeno partire per la presenza di Eros Vergari ad allungare la barriera. Da qui in poi diventa un monologo della Pinturetta: gli ospiti non riescono più a ripartire e il duplice fischio del signor Matera di Matera va in loro soccorso. Nella ripresa le cose non cambiano, il Montalto resta alle corde aspettando di ripartire in contropiede, mentre gli uomini di Fontana insistono nel cercare il varco giusto per arrivare al pareggio. L’estremo Paolini dimostra in più di un’occasione di essere l’uomo in più per gli ascolani salvando diverse occasioni. La più clamorosa è quella giunta al 80esimo quando il numero 1 ospite si immola sulla conclusione di Eros Vergari e spinge la sfera sulla traversa. Il gol è maturo ma si fa attendere fino all’ultimo secondo. Al quinto dei cinque minuti di recupero, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, si crea una mischia in area che vede l’inedita presenza  anche di Luca Vallesi, la palla viene in un primo momento allontanata dalla difesa ospite, ma poi Mancini la riprende al limite dell’area e con un preciso lob serve Postacchini, il quale scodella al centro e trova la deviazione puntuale da due passi di Matteo Olivieri. Il triplice fischio di Matera accompagna l’esultanza degli elpidiensi.

Leonardo Nevischi

 

Fotogallery

L’esultanza di Polini per l’1-0

L’esultanza al raddoppio di Carca

Il gol del 1-2 della Pinturetta

Stefano Spagna su calcio di punizione

Tutti ad abbracciare Matteo Olivieri per il gol del 2-2


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X