facebook twitter rss

Il Parco dei Sibillini e i nuovi scenari
del turismo post terremoto

AMANDOLA - Lunedì 18 dicembre alle ore 15 all’Auditorium della Fondazione Carisap incontro sul tema "Verso il rinnovo della Carta Europea del Turismo Sostenibile: destinazione sviluppo"
domenica 17 dicembre 2017 - Ore 11:03
Print Friendly, PDF & Email

Lunedì 18 dicembre, alle ore 15, si terrà ad Amandola un importante incontro promosso dal Parco Nazionale dei Monti Sibillini sul tema “Verso il rinnovo della Carta Europea del Turismo Sostenibile: destinazione sviluppo”. L’iniziativa si terrà all’Auditorium della Fondazione Carisap in Piazza Matteotti e prevede la partecipazione, oltre che del presidente e del direttore del Parco, rispettivamente Oliviero Olivieri e Carlo Bifulco, anche della dottoressa Maria Laura Talamè, referente della Carta Europea del Turismo Sostenibile per il Parco, e di Stefano Landi della SL&A, società che si occupa di turismo e territorio e che è incaricata dell’assistenza tecnica al Parco per il rinnovo dell’adesione dello stesso ente alla Carta. Landi, tra i massimi esperti a livello nazionale in materia, si soffermerà in particolare sulle tendenze post sisma del turismo nei nuovi scenari di sviluppo del Sistema Turistico dei Sibillini.

“Il rinnovo dell’adesione del Parco alla Carta Europea del Turismo Sostenibile – sottolinea il presidente Olivieri – prevede un percorso partecipato attraverso il quale si andranno a definire, con gli attori locali, le linee strategiche di sviluppo turistico e il relativo piano di azioni per il quinquennio 2018-2022. Questo percorso assume un’importanza particolare per il territorio del Parco che ha subìto, a causa del sisma, un enorme sconvolgimento del sistema turistico locale”.

Si tratta, dunque, di una vera e propria ripartenza dettata anche dai cambiamenti in atto negli scenari del turismo nazionale e internazionale, e che va condotta attraverso una pianificazione condivisa in grado di portare a soluzioni programmatiche e operative efficaci. “È quindi di fondamentale importanza” conclude Olivieri “che vi sia un’ampia partecipazione e convergenza degli attori pubblici e privati per costruire insieme un nuovo sviluppo del nostro territorio anche sul piano turistico”.

All’incontro di lunedì ne seguiranno altri per arrivare in maniera condivisa al rinnovo dell’adesione del Parco alla Carta Europea del Turismo Sostenibile.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X