facebook twitter rss

Raccichini contro la segretaria Pd Coman: “Cancellata l’esistenza delle altre liste che hanno contribuito alla vittoria al primo turno di Loira”

PORTO SAN GIORGIO - Raccichini: "L’unico motivo della risposta sembra proprio consistere nella volontà di sottolineare che il PD può fare da solo, in linea con quanto accaduto in occasione della formazione della Giunta, nella quale questo partito si è assicurato tre Assessori, compreso il Vicesindaco"
mercoledì 20 dicembre 2017 - Ore 17:05
Print Friendly, PDF & Email


“Recentemente il consigliere Agostini è intervenuto con il fine di indurre varie forze politiche a raccogliersi in un percorso politico di opposizione nei confronti dell’attuale governo cittadino, facendo per giunta un passo indietro nel tentativo di consentire questa aggregazione. Tra le altre affermazioni, egli nel suo comunicato ha messo in evidenza un dato oggettivo: la vittoria di Loira alle ultime elezioni è stata permessa dall’esistenza di una coalizione coesa che – aggiungo io – si è andata formando non nell’imminenza della scadenza elettorale, ma nel corso di tutta la precedente esperienza amministrativa”. Giorgio Raccichini del Pci sangiorgese interviene prendendo spunto dalle dichiarazioni di Andrea Agostini e lancia una serie di frecciate al Pd.

“Che cosa si poteva obiettare ad un’analisi in fin dei conti veritiera? – si chiede Raccichini –  Niente, tuttavia è intervenuta la segretaria del PD che, dovendo a tutti i costi polemizzare con Agostini, ha finito per cancellare l’esistenza e il ruolo di tutte le altre liste o forze politiche che hanno dato un contributo decisivo alla vittoria al primo turno di Loira. Chissà come sarebbe stata la storia di questi mesi, se si fosse andati al ballottaggio con tutte le insidie che questo nasconde. Tra l’altro non si capisce la ragione del suo intervento, essendo del tutto legittimo che un membro dell’opposizione cerchi di costruire un progetto politico alternativo. Così va la politica. Anzi c’è da apprezzare l’atteggiamento di Agostini, il quale fa un passo indietro mettendo però a disposizione di altri la sua esperienza. L’unico motivo della risposta sembra proprio consistere nella volontà di sottolineare che il PD può fare da solo, in linea con quanto accaduto in occasione della formazione della Giunta, nella quale questo partito si è assicurato tre Assessori, compreso il Vicesindaco. Dal pluralismo della precedente Giunta sembra essere passati quasi ad un monocolore. Il precedente quinquennio amministrativo, con la sua apprezzabile Giunta nella quale si sono distinte persone come Umberto Talamonti, e la sua pluralità è stato sì o no fondamentale per garantire a Loira l’apprezzamento attuale? Pare di no. Si scopre infatti che è esistito ed esiste solo il PD. L’esperienza e la proposta di un’intera coalizione sono diventate l’esperienza e la proposta di un unico partito. Se lo vuole forse votare da solo il programma?”

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X