facebook twitter rss

Al fianco delle imprese anche nel 2018: la potenziale riorganizzazione non blocca la Camera di Commercio di Fermo

“Tra gli obiettivi per l’anno prossimo – ha dichiarato il presidente Di Battista nella sua relazione – quello di creare una rete di punti di contatto per le aziende sui temi del digitale, per aiutarle nel salto tecnologico indispensabile per competere sui mercati"
giovedì 21 dicembre 2017 - Ore 16:52
Print Friendly, PDF & Email

 

Il presidente Graziano Di Battista

Formazione, industria 4.0, digitalizzazione delle imprese, sostegno alle piccole e medie aziende, azioni mirate all’internazionalizzazione, vicinanza alle iniziative territoriali atte alla promozione turistica del territorio, in sinergia con le Istituzioni locali (Regione, Provincia e Comuni) e le Associazioni di categoria. Questi in sintesi gli indirizzi della Camera di Commercio di Fermo per il 2018, approvati all’unanimità, dal Consiglio riunitosi nei giorni i scorsi, sempre in attesa del processo di riorganizzazione territoriale in esame del ministero competente.

In ogni caso il previsionale 2018 è stato predisposto, come per gli esercizi precedenti, con un arco temporale annuale. “Tra gli obiettivi per l’anno prossimo – ha dichiarato il presidente Di Battista nella sua relazione – quello di creare una rete di punti di contatto per le aziende sui temi del digitale, per aiutarle nel salto tecnologico indispensabile per competere sui mercati. Parliamo del Punto Impresa Digitale a supporto alle imprese di tutti i settori e di tutte le dimensioni, incluse quelle individuali e i professionisti: verranno offerti servizi di informazione, formazione e assistenza tecnica in collaborazione con gli altri soggetti attivi nel Piano Industria 4.0 e nell’ambito dell’agenda digitale. A questo si aggiunge la formazione con un progetto che facilita l’inserimento di giovani studenti in percorsi di alternanza scuola-lavoro presso le imprese. Presupposto di base è la costruzione, in stretta collaborazione operativa con i Centri per l’impiego e l’Agenzia Nazionale Politiche Attive Lavoro, di un network in grado di collegare tutti gli attori della filiera che dalla scuola arriva al lavoro e sviluppare azioni concrete ed efficaci, quali la costruzione di una piattaforma avanzata di matching, aperta al mondo delle imprese e delle associazioni”.

Ma non solo, perché nel previsionale della Camera di Commercio di Fermo, per il 2018, approvato il trenta ottobre scorso, dal quale sono tratte le risorse necessarie per i progetti citati, è anche preventivato il Piano straordinario per lo sviluppo, la promozione e la valorizzazione dei territori, elaborato dopo un opportuno confronto con le altre Camere marchigiane. In particolare si punterà alla valorizzazione della destinazione marche post-sisma e al rilancio del settore turistico. Il Consiglio, dopo aver approvato all’unanimità la relazione del presidente Di Battista, ha ribadito la volontà di non trasferire integralmente sull’economia locale e sulle imprese del fermano gli effetti destabilizzanti del taglio di risorse, consentendo di conseguire il pareggio di bilancio utilizzando gli avanzi patrimonializzati degli esercizi precedenti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X