facebook twitter rss

Atto vandalico, la rabbia di Sciapichetti: “Figlio di un clima creato da chi specula sul terremoto”

REGIONE - L'assessore ricorda come "la Regione Marche e la Protezione civile regionale nulla hanno a che vedere con quel bando e l’accordo stipulato dalla protezione civile nazionale nel 2015"
venerdì 29 dicembre 2017 - Ore 14:36
Print Friendly, PDF & Email

E’ arrivata tempestiva la dura condanna da parte della Regione Marche di quanto avvenuto questa notte a Fermo. L’atto vandalico ha danneggiato tre auto della Regione Marche (leggi l’articolo) con scritte di rabbia e insulti verso il Partito Democratico e la gestione dell’emergenza sisma. A replicare è l’assessore regionale alla Protezione Civile Angelo Sciapichetti.

“Questa mattina sono state trovate imbrattate le autovetture del servizio decentrato Agricoltura della Regione Marche – scrive Sciapichetti –  nella sede della provincia di Fermo. Scritte nere che con le parole “Sae? CAS? Arcale=Mafia Pd”. Un atto vile, intimidatorio, figlio di un clima costruito da chi continua a strumentalizzare il terremoto per fini elettorali. Speriamo che la magistratura faccia piena luce su un episodio inaccettabile verso la Regione che, in questi mesi, sta lavorando, con abnegazione, per fare fronte a un’emergenza senza precedenti per le Marche”.

Assessore regionale che aggiunge: “Sono mesi che la Regione e la Protezione civile regionale denunciano, in tutte le sedi istituzionali, i ritardi e le inadempienze di Arcale, consorzio che ha vinto, molti mesi prima del terremoto, l’appalto per la costruzione delle Sae, bandito della Protezione civile nazionale. La Regione Marche e la Protezione civile regionale nulla hanno a che vedere con quel bando e l’accordo stipulato dalla protezione civile nazionale nel 2015. Per conto nostro l’ente regionale continuerà a lavorare a testa bassa per risolvere i problemi dei cittadini e non presterà mai il fianco alle polemiche e alle strumentalizzazioni”.

ARTICOLI CORRELATI

Raid dei vandali contro le auto della Regione Marche: insulti al PD e rabbia per le soluzioni abitative


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..



10 commenti

  1. 1
    Rudi Marziali il 29 dicembre 2017 alle 14:02

    figlio di un clima da chi specula sul terremoto …. i primi a specularci sono i politici tutti ….

  2. 2
    Tiburzi Fabrizio il 29 dicembre 2017 alle 14:17

    figlio di un clima?
    ma per favore….

  3. 3
    Guido Pierbattista il 29 dicembre 2017 alle 14:39

    non è figlio di un clima ma la realtà di quello che accade gente dimenticata e deportata

  4. 4
    Paolo Tramannoni il 29 dicembre 2017 alle 14:44

    Di figli di un clima ce ne sono parecchi, nella gestione dell’emergenza.

  5. 5
    Sergio Venanzoni il 29 dicembre 2017 alle 15:22

    Sciapichetti vai a protestare ad Arquata, a Visso…. ti stanno aspettando

  6. 6
    Rodolfo Di Lupidio il 29 dicembre 2017 alle 15:32

    chi semina vento raccoglie tempesta,,,,

  7. 7
    Luigi Pastore il 29 dicembre 2017 alle 17:02

    Dai però… Sotto natale bisogna essere tutti più buoni..

  8. 8
    Carla Tozzi il 29 dicembre 2017 alle 19:22

    Sciapichetti ha perso l’ennesima occasione per tacere

  9. 9
    Luca Marconi il 30 dicembre 2017 alle 8:48

    Il governo in carica ( pd &friends) sulla questione terremoto sta facendo fare un figurone a BERLUSCONI e la ricostruzione dell’Aquila …. e vi ho detto tutto . Al peggio non c’e mai fine.

  10. 10
    Dino Pesci il 30 dicembre 2017 alle 8:56

    Una dichiarazione schock: Arcale, consorzio che ha vinto, molti mesi prima del terremoto, l’appalto per la costruzione delle Sae, bandito della Protezione civile nazionale.

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X