facebook twitter rss

Il Montegiorgio impatta sul Marina,
terzo pareggio stagionale al Tamburrini

ECCELLENZA - Quinto risultato utile consecutivo per la corazzata di Massimo Paci che, nonostante non vinca, non perde punti per strada, considerando anche il Gallo Colbordolo (seconda in classifica) che a Fano non va oltre il pari con l'Atletico Alma. Rossoblù primi in classifica sempre a più otto
domenica 21 gennaio 2018 - Ore 20:02
Print Friendly, PDF & Email

MONTEGIORGIO – C’è chi vuol vedere il bicchiere mezzo vuoto e chi lo osserva mezzo pieno. Due filosofie di pensiero ben distinte. I primi affermano che il Montegiorgio abbia le polveri bagnate e che stia iniziando a fare fatica tra le mura amiche (5 punti su 12 nelle ultime quattro gare al Tamburini e due soli gol segnati contro i cinque subiti). I secondi, più realisti, osservano una squadra in testa al campionato a otto lunghezze dal Gallo Colbordolo (secondo) con il primo scontro diretto a favore.

Se Massimo Paci riuscirà a convincere gli scettici rimasti e a riempire anche l’altra metà del bicchiere lo si saprà solo il 15 aprile (data della fine del campionato di Eccellenza), o forse prima, se il vantaggio sulle inseguitrici dovesse rimanere tale o accrescere. Sta di fatto che oltre ogni più rosea aspettativa di inizio anno, il Montegiorgio dal 10 settembre ad oggi non ha mai abbandonato la vetta della classifica, vincendo 13 delle 18 gare complessive e sfoggiando un gioco cinico e compatto. L’incremento degli spettatori allo stadio ne è la testimonianza. Oggi non sarà arrivato un successo, ma i supporter rossoblù non hanno mai smesso di incitare Sbarbati e compagni. Il sogno della promozione è forte nel cuore di un’intera città e finché la formazione montegiorgese vivrà di questa coesione in campo e respirerà tale calore fuori, sarà difficile che il bicchiere straripi.

IL TABELLINO

MONTEGIORGIO 0 (4-3-1-2): Verdicchio; Donnari, Passalacqua, Marini, Nazziconi; Frinconi, Sulpizi (1′ st Polini), Zancocchia (35′ st Ferranti); Albanesi; Adami, Sbarbati. A disposizione: Monachesi, Giugliano, Del Moro, Gjyla, Di Ruscio. All. Massimo Paci

MARINA 0 (4-4-2): Giovagnoli; Paci, Boinega, Marini, Droghini (23′ st Ripanti); Ribichini (41′ st Gigante), Gregorini, Santini, Maiorano; Noviello (48′ st Gabrielloni), Gioacchini (10′ st Pellonara). A disposizione: Barbini, Rossetti, Bresciani. All. Gianmarco Malavenda

ARBITRO: Andrea Traini di San Benedetto del Tronto; assistenti Luca Pace di Ancona, Alessandro Donati di Macerata

NOTE: Espulso Gregorini (doppio giallo) al 31′ st; Ammoniti Albanesi e Gregorini; corner 3 – 3; recupero 3’+5′

LA CRONACA

Al Tamburrini nel remake della terza giornata di andata Montegiorgio e Marina non regalano grande spettacolo e terminano l’incontro a reti bianche. I padroni di casa guidati da Massimo Paci si schierano con un 4-3-1-2 con Verdicchio tra i pali, difesa a quattro con Passalacqua – Marini centrali e Donnari – Nazioni sugli esterni, a centrocampo Frinconi e Zancocchia ai lati di Sulpizi (che vince il ballottaggio con Polini per una maglia da titolare), davanti il tandem Adami – Sbarbati supportato sulla trequarti da Albanesi (che becca una giornata no caratterizzata da troppa imprecisione nei passaggi e alle volte testardaggine nei dribbling). Nella sponda anconetana, mister Malavenda decide di rimanere più sugli scudi e risponde con un 4-4-2, che spesso si trasforma in un 5-3-2 con l’arretramento di Santini sulla linea dei difensori, lasciando i doveri offensivi a Noviello e Gioacchini.

Il Montegiorgio non delude le aspettative e parte subito arrembante: al 13′ al termine di un’azione corale, Nazziconi libera Frinconi sull’out di destra, lo stesso pesca in area Sbarbati ma il colpo di testa risulta impreciso. Il Marina difende in maniera ordinata senza concedere sbocchi offensivi ai locali, tentando poi di ripartire in contropiede. Al 31′ Sbarbati lungo la corsia di sinistra usa il fisico per liberarsi della marcatura di Paci e con il mancino pennella al centro dell’area, dove, però, sul secondo palo Zancocchia e Frinconi si ostacolano andando entrambi a tentare la battuta a rete. La formazione di Montemarciano si affaccia per la prima volta dalle parti di Verdicchio al 41′ quando Maiorano di volee spedisce alto il passaggio di Gregorini. Sugli sgoccioli del primo tempo, è la volta di Nazziconi: bene nel dribbling a rientrare ma male nella conclusione che sorvola la traversa (lamenta una deviazione che viene concordata dal guardalinee Donati ma non dall’arbitro Traini).

Nella ripresa il Montegiorgio aumenta il ritmo della circolazione di palla ma comunque sia Giovagnoli continua a non doversi sporcare i guantoni. Al 31′ Gregorini, già ammonito, protesta in maniera veemente con il direttore di gara per un fallo non sanzionato di Donnari su Noviello, il centrocampista biancoazzurro si fa uscire qualche parola di troppo e si becca il secondo giallo. Tuttavia anche in superiorità numerica i rossoblù locali non riescono a spostare l’equilibrio del match, ma anzi l’ultimo brivido lo regala Frinconi nella sua area, rischiando l’autorete nel tentativo di allontanare la punizione battuta da Noviello.

Leonardo Nevischi

Fotogallery

Le squadre in campo per il saluto iniziale

Una punizione battuta da Gianluca Adami

L’arbitro indica gli spogliatoi al momento dell’espulsione di Gregorini

Massimo Paci saluta i sostenitori rossoblù

I giocatori del Montegiorgio ringraziano i propri tifosi per il supporto durante l’arco dei novanta minuti

Massimo Paci, 39 anni, tecnico del Montegiorgio


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X