facebook twitter rss

Comprare casa, nelle Marche
conviene: prezzi in calo nel 2017

MERCATO IMMOBILIARE - Stabili, invece, i costi degli affitti. L'andamento dei prezzi nelle varie province, capoluogo per capoluogo
martedì 23 Gennaio 2018 - Ore 17:57
Print Friendly, PDF & Email

di Sandro Renzi

Comprare un immobile o affittare un appartamento nelle Marche conviene. I prezzi medi sono più bassi di quelli registrati nel Centro Italia. Basta dare un’occhiata ai dati analizzati dall’Osservatorio di Immobiliare.it e riferiti allo scorso mese di dicembre. Il settore delle locazioni oltrepassa di poco il punto di pareggio, con prezzi che registrano un +0,4% su base annua, mentre i prezzi delle abitazioni in vendita risultano addirittura in calo di 3,7 punti percentuali. Il mercato residenziale insomma non sembra ancora decollare a pieno.

LE VENDITE

“Un’abitazione in vendita nelle Marche costa in media 1.892 euro/mq, il 17% in meno rispetto alla cifra rilevata nel Centro Italia (2.281 euro/mq). Anche affittare una casa in regione costa meno rispetto alla media del Centro: nelle Marche il prezzo si attesta sui 7,26 euro contro i 9,89 del Centro Italia” fanno sapere dall’Osservatorio. Entrando poi nel dettaglio spuntano altre sorprese. La città più cara resta Pesaro per quanto riguarda i prezzi delle vendite. Qui acquistare una casa costa 2.311 euro al mq. Pesaro è anche tra i capoluoghi in cui il calo dei prezzi anno su anno è ancora drastico: nel corso del 2017 i valori delle abitazioni in vendita hanno perso il 3,5%. Seguono a ruota Fermo ed Ancona che a loro volta registrano trend negativi, rispettivamente del 4,8% e 4,9%, così come Urbino, dove i prezzi delle case in vendita sono ancora in picchiata del 5,1%. Il capoluogo più economico in cui comprare casa nelle Marche è Macerata, qui il prezzo medio al metro quando è di 1.223 euro. Ascoli Piceno resta così l’unica città a far registrare un lieve incremento dei prezzi pari a +1,8% su base annua. Il costo al mq si attesta a 1.605 euro.

GLI AFFITTI
Capitolo affitti. La situazione è sostanzialmente stabile. A livello regionale i costi degli affitti segnano un trend stabile (+0,4% su base annua). Anche per questo mercato la città più in sofferenza è Urbino, in perdita dell’1,9% rispetto al 2016. Per affittare casa è Ancona il capoluogo più caro, con un prezzo al metro quadro di 7,95 euro. Seconda città più cara Pesaro, a poca distanza con 7,83 euro al mq e terza Macerata (7,02/mq), che è anche il capoluogo che per il settore delle locazioni gode di maggiore salute, contando su una ripresa dei prezzi del 3,2% su base annua. E’ invece di 6,15 euro al mq il costo della locazione a Fermo, unico comune ad aver fatto registrare tuttavia nell’ultimo quadrimestre un balzo in avanti del 3,4%. Ad Ascoli infine la media per una locazione è di 6,87 euro al mq.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page

Caricamento..

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X