facebook twitter rss

Ciaffaroni difende il Parco e attacca:
“Sindaci, basta demagogia”

MONTEFORTINO – Dopo le dichiarazioni del collega di Amandola Marinangeli, il presidente della Comunità del Parco sottolinea l'importanza del ruolo dell'ente e lancia una proposta per snellire la burocrazia nella fase di ricostruzione
giovedì 25 gennaio 2018 - Ore 15:30
Print Friendly, PDF & Email

di Andrea Braconi

Ha letto le dichiarazioni del collega Adolfo Marinangeli (LEGGI QUI) ed è saltato dalla sedia. “Sono frasi populistiche e demagogiche” rimarca con forza Domenico Ciaffaroni, sindaco di Montefortino e presidente della Comunità del Parco.

Sindaco, che idea si è fatto di questa presunta distanza tra cittadini e Parco Nazionale dei Monti Sibillini?

“Non è che le popolazioni hanno torto, da oltre un anno e mezzo stanno subendo di tutto nella fase post sisma, ma le problematiche legate al terremoto non hanno nulla a che vedere con il Parco.

Anni fa amandola si è presa una parte consistente del Parco, grazie alla lungimiranza dell’allora sindaco Bellesi e di Avelio Marini. Mi fa specie, quindi, che oggi si rimetta tutto in discussione per altri fini. I sindaci devono essere responsabili, non si può ridurre il tutto ad una gara a chi la spara più grossa”.

Quali passaggi servono per risolvere una situazione che non facilita sicuramente il percorso verso il rilancio dell’area montana?

“Fra istituzioni c’è un confronto costante e, come già successo, le incomprensioni si possono chiarire. C’è un problema più generale che va affrontato e che non è dato solo dai vincoli del Parco, che c’erano già prima della sua istituzione. In un confronto più ampio a livello di Ministero dell’Ambiente e Commissario straordinario, mi sono sentito di proporre, dietro verifica di fattibilità, per chi ha minime cubature in difformità per piccoli abusi di sospendere i vincoli per la ricostruzione per permettere di velocizzare questa fase. Non è un condono, ma uno strumento operativo per cercare di snellire la mole di burocrazia. Questo è quello che dovrebbero fare amministratori seri e responsabili, piuttosto che fare confusione, invelenire gli animi e problematiche che non sono in grado di risolvere.”

 

“Il Parco opprime cittadini e imprese”: per Marinangeli subito un confronto

Niente parcheggi, Castelluccio fuori dal Parco? Ciaffaroni: “Sarebbe un grave errore”

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page

Caricamento..

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X