facebook twitter rss

Nuovo successo per la Poderosa
che soffre ma batte l’Assigeco Piacenza

SERIE A2 - Gara difficile per la XL Extralight contro il quintetto di coach Zanchi che domina il confronto per ben tre quarti. La compagine calzaturiera reagisce solo all'ultimo periodo, quando Montegranaro stravolge la partita portando a casa la terza affermazione consecutiva
domenica 28 gennaio 2018 - Ore 19:38
Print Friendly, PDF & Email

di Nunzia Eleuteri

Esce vincente dalla trasferta di Roseto la Poderosa e affronta al PalaSavelli l’Assigeco Piacenza, quart’ultima in classifica in questa XVIII giornata di campionato. Condivide, invece, il secondo posto con la Consultinvest Bologna, la XL Extralight Montegranaro con ben 24 punti dopo 17 partite giocate. Una posizione che forse nessuno si aspettava ad inizio campionato ma che la Poderosa ha meritato e conquistato settimana dopo settimana.

IL TABELLINO

XL EXTRALIGHT MONTEGRANARO 67: Powell 2, Corbett 14, Amoroso 16, Rivali 2, Campogrande 6, Zucca 2, Gueye 13, Maspero 10, Treier 2, Scocco 0, Angellotti 0. All. Ceccarelli

ASSIGECO PIACENZA 56: Guyton 13, Passera 0, Sanguinetti 15, Diouf 0, Infante 3, Seye NE, Livelli NE, Arledge 13, Oxilia 1, Oriti NE, Reati 11. All. Zanchi

ARBITRI: Sergio Noce, Gianluca Gagliardi e Daniele Valleriani

PARZIALI: 10 – 17; 16 – 15; 12 – 12; 29 – 12

LA CRONACA

Si apre con l’augurio a Eugenio Rivali, per la nascita del suo piccolo Matteo, l’incontro al PalaSavelli tra XL Extralight Montegranaro e Assigeco Piacenza. Il quintetto base di coach Ceccarelli vede in panchina capitan Amoroso, Zucca al suo posto con Powell, Corbett, Rivali e Campogrande, mentre Zanchi schiera in campo Guyton, Sanguinetti, Arledge, Infante e Reati. Inizio tutto in salita per la squadra di casa che subisce 9 punti nei primi 3 minuti senza realizzarne nemmeno uno. Chiama il time out Ceccarelli. Amoroso in campo, Zucca in panchina. Irriconoscibile Poderosa in questo primo quarto di gara. In 8 minuti di gioco solo 5 i punti realizzati contro i 12 di Piacenza. E’ La’Marshall Corbett a dare un po’ di ossigeno alla squadra veregrense portandola ad 8 punti. Provvidenziale poi il canestro di Valerio Amoroso per tenere alto il morale dei gialloblù che vanno a riposo sul punteggio di 10-17.

Lorenzo Maspero, al posto di Rivali, dà il via al secondo quarto con un importante canestro da tre punti. Gioco leggermente più vivace per i veregrensi che continuano però ad avere serie difficoltà nel superare la difesa piacentina: 21 a 26 dopo 5 minuti di gioco. Troppe occasioni sprecate per i gialloblù che faticano a risalire la china e chiudono il secondo quarto con 6 punti di svantaggio: 26 a 32.

Continua il trend negativo per la squadra di casa che nella ripresa non riesce a cambiare passo. Tanti, troppi errori! E anche la sfortuna ci mette del suo. Sale la tensione in campo, perde le staffe Powell. Cerca di rasserenare gli animi capitan Amoroso. Sono 12 i punti di distacco dal Piacenza che conduce 30 a 42 dopo 6 minuti di gioco. Una Poderosa davvero in difficoltà come mai prima d’ora. Solo nell’ultimo minuto i ragazzi di Ceccarelli riescono a reagire. Buona difesa e due importantissimi canestri di Amoroso e Maspero accorciano le distanze. Finisce 38 a 44 il terzo tempo.

Quarto tempo che si apre con entusiasmo alle stelle per una serie di tiri da tre punti messi a segno da Gueye, Campogrande e Amoroso che portano, per la prima volta, la Poderosa in vantaggio sull’Assigeco: 47-44. Inarrestabili ora i gialloblù. Lorenzo Maspero segna un altro canestro da tre punti. Il PalaSavelli esplode in un meritatissimo applauso. Ultimi minuti concitati. Le squadre procedono di pari passo. Piacenza torna di nuovo in vantaggio a 3 minuti dal fischio finale: 54-55. Ma la Poderosa mostra ora tutto il suo orgoglio e sfodera, finalmente, un bel gioco guadagnando punti su punti e battendo alla grande Piacenza 67 a 56.

 

Fotogallery

Inno nazionale al Palasavelli in apertura del match XL Extralight Montegranaro- Assigeco Piacenza

I saluti al pubblico dopo la vittoria su Piacenza. Foto Silvia Remoli


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page

Caricamento..

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X