facebook twitter rss

Elezioni 2018, chiuse le liste:
ecco tutti i nomi ‘fermani’
in corsa per Camera e Senato

FERMANO - E' scaduto il termine per la presentazione delle liste e dopo un'ultima settimana che non ha fatto mancare clamorose sorprese, ecco l'elenco dei candidati fermani in corsa per le elezioni politiche del 4 marzo
lunedì 29 Gennaio 2018 - Ore 21:00
Print Friendly, PDF & Email

La Camera dei Deputati

Veterani e volti nuovi, in lotta “corpo a corpo” ai collegi uninominali o inseriti nelle liste al proporzionale, qualcuno con concrete, se non certe, prospettive di arrivare a Roma, altri con ruoli di servizio al partito. E’ scaduto oggi alle 20 il termine per la presentazione delle liste e dopo un’ultima settimana che non ha fatto mancare clamorose sorprese, ecco l’elenco dei candidati fermani in corsa per le elezioni politiche del 4 marzo.

Nel centrodestra ha destato scalpore l’esclusione di Remigio Ceroni, dopo tre legislature in Parlamento ed oltre un decennio da deus ex machina di Forza Italia e del Pdl marchigiano. Non ci sarà lui, tocca alle donne nel Fermano rappresentare il partito di Berlusconi. L’ex consigliera regionale Graziella Ciriaci corre all’uninominale al collegio Marche sud, che racchiude le province di Ascoli e Fermo ed alcuni comuni del basso Maceratese. Se la vede con il pentastellato Giorgio Fede e la Dem Emanuela Di Cintio. Jessica Marcozzi è seconda al proporzionale per il senato, dietro il giornalista Andrea Cangini, fino a pochi giorni fa direttore del Resto del Carlino.
Secondo nel listino proporzionale, ma in quota Lega, al collegio Marche sud della Camera, anche per il montegranarese Mauro Lucentini, commissario provinciale del Carroccio. Fino a qualche giorno fa sembrava in corsa come candidato del centrodestra all’uninominale, poi è toccato invece all’assessore civitanovese Giuseppe Cognigni. Terzo al proporzionale, sempre per la Camera collegio Marche sud, c’è anche l’elpidiense Andrea Putzu, in un listino in cui figura in cima il sindaco di Potenza Picena Francesco Acquaroli.

Palazzo Madama, sede del Senato

Nel Movimento 5 stelle al Fermano rimangono solo le briciole. L’unica candidata, al terzo posto al proporzionale, è la fermana Elena Andrenacci, mentre al collegio Fermo-Civitanova della Camera corre l’ex candidata sindaca civitanovese Mirella Emiliozzi.

Il Pd ha virtualmente un suo esponente già a Palazzo Madama, con Francesco Verducci capolista al proporzionale al Senato. Il deputato uscente Paolo Petrini, invece, dovrà fare il pieno nel suo territorio, giocandosela contro due civitanovesi, i già citati Cognigni ed Emiliozzi, al collegio uninominale 2 della Camera.

Passando a Liberi e uguali, la guida alpina Marco Vallesi è candidato all’uninominale. Sempre per Leu, Giuseppe Buondonno ha le sue chances, in caso di ottimo risultato del partito guidato da Pietro Grasso, essendo capolista al Senato. Terza posizione al collegio proporzionale per la sangiorgese Daniela Minnetti, dietro la capolista, deputata uscente, Lara Ricciatti.

Tre i candidati fermani nell’altra formazione di sinistra, Potere al popolo, a cui ha aderito anche il consigliere comunale ed ex presidente della provincia Massimo Rossi. E’ il più giovane tra i candidati il 26enne Daniele Rossini, che corre all’uninominale. Al collegio Marche sud del Senato c’è Lucia Interlenghi, mentre Stefania Castellucci è capolista alla Camera al proporzionale.

Tre anche i rappresentanti dal Fermano per Casapound, con Francesco Pacini alla Camera, Michele Sgariglia al Senato e Maddalena Cosenza.

p.pier.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page

Caricamento..

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X