facebook twitter rss

Sconti per parafarmaci,
rinnovata convenzione
tra farmacia comunale e associazioni

FERMO - E' rivolto a tutti i cittadini. Raggiunti i 100 punti sulla tessera verrà accreditato lo sconto, maggiore per gli iscritti alle associazioni che hanno sottoscritto la convenzione
mercoledì 31 Gennaio 2018 - Ore 13:09
Print Friendly, PDF & Email

di Alessandro Giacopetti

Grazie all’accordo tra Farmacom partecipata che gestisce la farmacia comunale, Comune di Fermo e associazioni, è confermata anche per il 2018 la convenzione che garantisce ai cittadini scontistica per l’acquisto di parafarmaci. Aperta a tutti i possessori della relativa tessera è maggiore proprio per i soci di quelle associazioni che hanno sottoscritto la convenzione.

Questa mattina i dettagli sono stati forniti in Comune, da Savino Febi, assessore alle Società Partecipate che ha ricordato che “l’attività della farmacia è stata mantenuta all’interno del Comune attraverso una società partecipata perché riteniamo sia rivolta a tutta la cittadinanza. La convenzione va incontro ai cittadini per fargli ottenere un beneficio economico”.

Mirco Giampieri, assessore ai Servizi Sociali ha definito la farmacia comunale situata in via Medaglie d’Oro, “un primo front-office per l’informazione dei cittadini e la prevenzione delle malattie, la cui attività deve essere rivolta a più persone possibili. Dobbiamo far conoscere la professionalità di chi lavora all’interno della farmacia comunale. Se guadagna, – ha aggiunto Giampieri – ne beneficia tutta la città attraverso il reinvestimento degli utili”.

La Farmacia Comunale è quindi gestita da Farmacom, il cui amministratore unico dal maggio 2017 è Andrea de Santis. “La convenzione da diritto a sconti sull’acquisto dei parafarmaci. Dopo aver compilato un modulo con i propri dati personali, infatti, al cittadino viene data una tessera che da diritto a un punto ogni 2 euro di spesa. Raggiunti i 100 punti vengono accreditati 12 euro di sconto per gli iscritti alle associazioni che hanno sottoscritto la convenzione, 8 per i cittadini non soci. Se i 100 punti vengono raggiunti in tre mesi si ottengono ulteriori 6 euro di sconto per i soci, 4 per i non soci. Lo sconto non ha scadenza e può essere usato sia interamente che in modo dilazionato. Il regolamento completo si trova all’interno della farmacia comunale, sul relativo sito, e nelle sedi delle associazioni che hanno sottoscritto la convenzione”. Si tratta di AVIS Provinciale Fermo, CISL, UIL, ACLI, ANMIL sono le associazioni in questione. Dopo aver ringraziato “queste associazioni che credono nel ruolo sociale della farmacia comunale – il sindaco Paolo Calcinaro ha ricordato che – appena si è insediata l’amministrazione comunale il bilancio della farmacia zoppicava. Avremmo potuto cedere alla tentazione di esternalizzarne la gestione solo per fare cassa, ma non l’abbiamo fatto. Anzi – ha rivendicato Calcinaro – l’abbiamo rilanciata e oggi ha un bilancio positivo. Abbiamo lavorato anche alla sua struttura. Quello che guadagna la farmacia comunale, guadagna la comunità all’interno di un servizio sociale di economia circolare”.

Presenti anche alcuni rappresentanti delle associazioni firmatarie: Ermes Brandmarti per le ACLI: “ è il secondo anno che aderiamo alla convenzione. Noi abbiamo 200 soci nella provincia di Fermo cui l’abbiamo proposta e diffusa”. Giuseppe Donati segretario regionale della CISL-FP Marche e Mauro Rossetti della UIL-FPL Fermo-Ascoli convergono sul fatto che “i soci di un sindacato che fruiscono di sconti partecipano e collaborano alla circolarità dell’economia”. Plauso all’iniziativa anche da Marco Armellini, vice presidente provinciale AVIS Fermo.

“Tali convenzioni esistono dal settembre 2016 – ha ricordato l’amministratore unico Farmacom, Andrea de Santis – e le associazioni erano le stesse cui si è aggiunta la UIL. Tra 3 o 6 mesi potremmo fare il primo bilancio in base al quale, eventualmente, modificarne i parametri per focalizzare meglio la scontistica, aperta – ha ricordato De Santis – a tutti i cittadini che faranno la tessera ma maggiore per gli iscritti alle associazioni che hanno sottoscritto la convenzione”. Attualmente la farmacia comunale ha 3 dipendenti a tempo pieno e un amministratore unico, oltre al comitato di controllo per un bilancio poco superiore al milione di euro annuo di incassi, e un utile di 45 mila euro netti.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page

Caricamento..

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X