facebook twitter rss

La morte di Pamela diventa scontro politico: Salvini “Colpa della sinistra”, Boldrini “Sciacallo”

POLITICA - Botta e risposta tra il leader della Lega Nord e la presidente della Camera. Intervento anche della deputata Lara Ricciatti, che attacca lo stesso Salvini
giovedì 1 Febbraio 2018 - Ore 17:19
Print Friendly, PDF & Email

di Andrea Braconi

Oltre ad occupare tutti i media nazionali, il caso di Pamela Mastropietro è diventato anche un caso politico. È di stamattina, infatti, il post di Matteo Salvini, leader della Lega Nord, che lancia strali contro il Partito Democratico con tanto di hashtag #stopimmigrazione. “Immigrato nigeriano, permesso di soggiorno scaduto, spacciatore di droga. È questa la ‘risorsa’ fermata per l’omicidio di una povera ragazza di 18 anni, tagliata a pezzi e abbandonata per strada – attacca Salvini -. Cosa ci faceva ancora in Italia questo verme? Non scappava dalla guerra, la guerra ce l’ha portata in Italia. La sinistra ha le mani sporche di sangue. Espulsioni, espulsioni, controlli e ancora espulsioni! La Boldrini mi accuserà di razzismo? La razzista (con gli italiani) è lei”.

Parole durissime, che hanno subito spinto la stessa presidente della Camera a rispondere. “È troppo forte il dolore per la morte di Pamela – scrive la Boldrini -, una ragazza di 18 anni uccisa e mutilata dal suo aguzzino. Sono vicina alla famiglia che in queste ore sta vivendo un dramma inimmaginabile. Risulta che il responsabile sia uno spacciatore nigeriano, questo criminale dovrà pagare caro il suo infame gesto. Purtroppo c’è chi, come Salvini, invece di rispettare il dolore che provoca una notizia del genere coglie l’occasione per diffondere odio e pensa a lucrare voti con un cinico sciacallaggio, accusando e puntando il dito sulla sinistra e su di me. Almeno di fronte a un orrore come questo bisognerebbe tenere a bada avidità elettorale e ossessioni personali”.

Sulla stessa lunghezza d’onda la deputata uscente Lara Ricciatti, candidata alle prossime elezioni con la lista Liberi e Uguali. “Anche in questa occasione Salvini pur di attaccare la presidente della Camera Laura Boldrini, ha perso un’occasione per tacere e per rispettare il dolore di una famiglia distrutta dalla morte di una ragazza. Non accetteremo e non scenderemo mai al livello di sciacallaggio del leader della lega Nord, che cavalca la morte pur di racimolare qualche voto in più. Non una parola sul dolore e sulla disperazione dei genitori e sulla morte di una ragazza che aveva ancora tutta la vita davanti. La giustizia farà il suo corso e noi ci schiereremo sempre e comunque dalla parte delle vittime, a prescindere dal colore della pelle o della nazionalita’. Da parte nostra silenzio ed un abbraccio alla famiglia”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page

Caricamento..


9 commenti

  1. 1
    Maria Grazia Castelli il 1 Febbraio 2018 alle 16:50

    Se non mi sbaglio…la signora Boldrini però a Fermo x la morte del nigeriano,ne ha fatto una questione di Stato …primo andando al funerale con Renzi e La Boschi….secondo chiamando tutti razzisti……non si possono usare due pesi e due misure…….

  2. 2
    Ubaldo Fiori il 1 Febbraio 2018 alle 18:32

    Una RIFLESSIONE.
    a Fermo per la morte di uno straniero.( di colore )a tacciato i Fermani di Razzismo. È venuta la Boldrini e tutto il seguito politico sinistroide.
    Andra ai funerali della povera Ragazza ???
    Meditate Gente.

  3. 3
    Pietro Sbattella il 1 Febbraio 2018 alle 19:00

    “i migranti oggi sono l’elemento umano,l’avanguardia di questa globalizzazione e ci offrono uno stile di vita che presto sara’ molto diffuso per tutti noi”

  4. 4
    Andrea Mandolesi il 1 Febbraio 2018 alle 21:35

    Ma per favore… elemento umano

  5. 5
    Giovanni Antognozzi il 2 Febbraio 2018 alle 12:39

    Nessuno vuole perdonare un gesto a cui non riesco nemmeno a trovare un aggettivo per descriverlo,contesto solo lo sciacallaggio politico del polentone ,faccio presente che fino qualche anno fa governo berlusconi con lega e fratelli d’Italia non è che abbiano fatto tanto per espellere gli irregolari,venivano arrestati veniva dato loro il foglio di via rimessi in liberta cambiavano citta e rimanevano in italia.adesso fanno becera propaganda sulla pelle della povera ragazza

  6. 6
    Loredana Mainero il 3 Febbraio 2018 alle 7:30

    Le rispondo subito, le ricordo che quando è successo a Fermo con la morte di quel diversamente bianco si è mossa tutta la classe politica con funerali di stato ( con fascia tricolore ), cortei, fiaccolate, targa in memoria ( poi rimossa ), comitato a suo nome e, pensi, era legittima difesa, ma siccome era un “profugo” siamo stati tacciati di razzismo e non dica che non è vero perché io sono di Fermo e ho seguito tutta la storia conoscendo Mancini!!!

  7. 7
    Loredana Mainero il 3 Febbraio 2018 alle 7:34

    Ne hanno parlato tutti i politici di sx vediamo per questa ragazza fanno lo stesso modo,

  8. 8
    Giovanni Antognozzi il 3 Febbraio 2018 alle 8:04

    Se permette le faccio notare che sono due casi totalmente diversi e aggiungo che lo sciacallaggio politico non a colore ne partito

  9. 9
    Loredana Mainero il 3 Febbraio 2018 alle 7:20

    Finché non capita a loro, poi vediamo se parlano ancora!!

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X