facebook twitter rss

Marcozzi, disco rosso
contro i Fochi Morrovalle

SERIE D - Trasferta nel maceratese piena di amarezza quella patita ieri dalla compagine fermana, per una debacle chiusa sul 66 - 60
giovedì 1 Febbraio 2018 - Ore 14:09
Print Friendly, PDF & Email

MORROVALLE (MC) – Ancora una sconfitta al foto finisch per la Marcozzi Fermo, battuta in casa dei Fochi per 66 a 60 al termine di una gara molto equilibrata.

Parità al primo mini intervallo (10-10) con le difese che hanno la meglio sugli attacchi. La Marcozzi ieri sera ha avuto fuori per infortunio la bellezza di 4 atleti, Belleggia Verdecchia Spicocchi Menghini, oltre ad aver ceduto in settimana Del Buono al Basket Sambenedettese in Serie C. La gara resta in bilico anche nel secondo quarto, seppur i padroni di casa tentino un piccolo allungo, prontamente stoppato dai ragazzi di Marcaccio (26-25).

Le due difese, continuano ad avere il sopravvento sugli attacchi. Il riposo lungo favorisce la Marcozzi che al rientro in campo sembra piu’ determinata; il vantaggio di sette lunghezze sul 33 a 40 sembra sul finire del quarto, essere il break decisivo per portare la contesa dalla propria parte. Purtroppo dello sbandamento dei padroni di casa non ne riescono ad approfittare i fermani, che sciupano frettolosamente diversi attacchi per incrementare il vantaggio e soprattutto  litigano con i tiri liberi, che alla fine della gara, saranno decisivi in maniera negativa (12/23) I Fochi riescono a meta’ quarto a rimettere la testa avanti, ma prontamente Marota con una tripla li ricaccia indietro,(49-50) ma sarà l’ultimo vantaggio fermano, da qui in avanti la maggior energia dei locali fara’ la differenza.

Si spegne la luce per Mancini e compagni che vanno sotto anche di otto lunghezze a tre minuti dalla sirena finale. Quando sembra pero’ che i giochi siano fatti, ecco il colpo di coda fermano, che riporta la gara ad un solo possesso di distanza tra le due squadre a 22” dalla fine. In pratica un ultimo possesso per cercare l’over time. La difesa pero’ non concede spazio da tre punti ed allora Mancini decide per la penetrazione a 10” dal termine, che pero’ non viene premiata dal fischio arbitrale per un evidentissimo fallo che avrebbe portato lo stesso capitano in lunetta (vedere che una coppia arbitrale fischiare di tutto durante la partita,47 falli, ed  ingoiarsi il fischietto sull’azione finale è veramente irritante).

Le inutili proteste scaturiscono nel sacrosanto tecnico ( unica decisione giusta del frangente) che chiude di fatto la gara sul 66 a 60. Un vero peccato non essere riusciti ad ottenere il ritorno alla vittoria, dopo una buona gara soprattutto in difesa e considerate le numerose assenze. Nel momento in cui la Marcozzi aveva l’inerzia del match in mano non si è stati cinici nel dare il colpo decisivo agli avversari, che hanno avuto invece un bel rush finale premiato con la vittoria. Prossimo impegno per la Marcozzi, sabato 3 febbraio tra le mura amiche contro il Cab Stamura Ancona, sperando in primis di svuotare l’infermeria troppo affollata in questo periodo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X