facebook twitter rss

Marina Palmense, per il Pd non basta il ponte:
“Serve una proposta per famiglie
e con al centro l’ambiente”

POLITICA - Nota del gruppo fermano nella quale si evidenzia la necessità di rivolgersi verso uno sviluppo del turismo familiare, che predilige gli aspetti naturalisti, ecologici e di mobilità dolce
venerdì 2 febbraio 2018 - Ore 13:41
Print Friendly, PDF & Email

Il Partito Democratico di Fermo accoglie con estremo favore l’accordo di programma tra le Amministrazioni di Porto San Giorgio e Fermo con la Provincia di Fermo per la realizzazione del ponte ciclopedonabile sull’Ete Vivo e delle relative piste ciclabili annesse che collegherà Porto San Giorgio con il territorio di Marina Palmense. Accordo che prevede la conseguente partecipazione al bando regionale.

“Auspichiamo – commentano – che questo progetto risulti tra quelli vincenti, con il conseguente finanziamento regionale che permetterà la realizzazione dell’opera.

Sottolinieamo come la collaborazione tra Amministrazioni sia sempre auspicabile, in quanto metodo efficace ed efficiente per perseguire proposte e progetti che portino aspetti positivi sia per i cittadini che per il nostro territorio.

Il PD di Fermo, con l’azione del Circolo di Caldarette e del suo segretario Walter Baldo, sta da tempo seguendo gli sviluppi inerenti il territorio di Marina Palmense, partendo dall’approvazione in giunta della nuova viabilità con la realizzazione della strada parallela alla ferrovia, proseguendo con il ponte sull’Ete Vivo, con il piano spiaggia, la realizzazione delle scogliere radenti a protezione della zona costiera ed indispensabili per la realizzazione della pista ciclabile, ed i futuri auspicabili interventi urbanistici e di miglioramento della viabilità.

Ci permettiamo di suggerire che tutti questi interventi, che Marina Palmense attende da tempo e che si sono sviluppati attraverso un percorso di sinergia positiva con la popolazione residente, non devono essere fine a se stessi ma parte integrante di una proposta turistico – ricettiva complessiva del territorio che comprenda aspetti positivi per tutti i cittadini ed un miglioramento significativo dell’aspetto urbano del quartiere.

Proposta che , tenendo conto del contesto territoriale e della pecurialità dell’offerta turistica, sia rivolta verso uno sviluppo del turismo familiare, che predilige gli aspetti naturalisti, ecologici e di mobilità dolce.

Come PD di Fermo siamo sempre a disposizione, se coinvolti, a dare il nostro contributo propositivo e di confronto su queste tematiche e su quelle inerenti tutto il territorio fermano”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page

Caricamento..

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X